}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Capasanta in tempura al nero di seppia con vongole, zucchine e paranzola croccante.

Capasanta in tempura al nero di seppia con vongole, zucchine e paranzola croccante.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on venerdì 15 agosto 2014 | 20:13:00

Ingredienti: per 5 persone

2 kg di capesante (circa 400 g di polpa)
100 g di zucchine verdi
olio extravergine d’oliva
1 g di aglio
150 g di vongole veraci
20 g di vino bianco
150 g di farina 00
26 g di lievito di birra
120 g di nero di seppia
80 g d’acqua
6 g di sale 6 g di zucchero semolato 100 g di paranzola

Le capesante si trovano in vendita tutto l'anno sia fresche che congelate (in questo caso già sgusciate e provenienti da altre Paesi, come ad esempio la Cina o il Cile). E' però vietata la commercializzazione di esemplari aventi dimensioni inferiori agli 8 centimetri (dimensione che questi molluschi ragiungono dopo circa 20 mesi di vita).
Capasanta in tempura al nero di seppia con vongole, zucchine e paranzola croccante

Preparazione:

  • Procedimento Sgusciare le capesante, togliendo tutto ciò che circonda il mollusco.
  • Lavarle velocemente in acqua per togliere i residui di sabbia e asciugarle subito affinché il frutto di mare non assorba il liquido come una spugna (lo chef consiglia di tenerle in una scolapasta).
  • Per la salsa.
  • Sbollentare e raffreddare le zucchine: a 40 gr togliere la parte verde e tagliare a dadini; alle rimanenti togliere la parte interna bianca.
  • Fare un soffritto con olio e aglio tritato; poi aggiungere le vongole, irrorare con vino bianco e aggiungere anche le zucchine senza il bianco.
  • Coprire e cuocere fino a che le vongole si aprono, sgusciare i molluschi e frullare il tutto; infine aggiungere i dadini di zucchina.
  • Per la tempura.
  • Mescolare farina, lievito di birra, nero di seppia, acqua, sale e zucchero; aspettare circa 30 minuti affinché il composto aumenti di volume.
  • Per la paranzola Infarinare, setacciare e friggere in olio extravergine la paranzola.
  • Immergere le capesante nella tempura in modo che le rivesta, friggere in olio extravergine d’oliva a 180°, fino a che la pastella risulti croccante, scolare e salare.
  • Versare tre cucchiai di salsa calda in un piatto cupo, disporre le capesante e posizionare al centro un pizzico di paranzola croccante.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti