}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Fagioli al fiasco con aglio e salvia.

Fagioli al fiasco con aglio e salvia.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on mercoledì 6 agosto 2014 | 21:12:00

Ingredienti: per 4 persone

300 g di fagioli cannellini secchi
6 foglie di salvia
olio extravergine di oliva
1 spicchio di aglio
sale
pepe

Spesso trattati da legumi di second'ordine, i fagioli sono in realtà un alimento ricco e nutriente. In Italia, oltre alle tre varietà più famose, e cioè borlotti, cannellini e bianchi di Spagna, ve ne sono tante altre.

In Toscana ci sono i fagioli di Sorana e lo Zolfino, fagiolo rotondo e piccolo, con buccia giallo zolfo (da cui prende il nome), polpa farinosa e sapore delicato, coltivato sull'Arno nei dintorni di Arezzo;

in Veneto i fagioli della Vallata Bellunese;

in Basilicata i fagioli di Sarcone;

in Liguria, nella provincia di Imperia ci sono tre tipi di fagioli, il Badalucco, il Conio e la Pigna, che sono originari della Spagna ed hanno una forma ovoidale ma piuttosto piccola;

in Umbria la fagiolina del Lago Trasimeno, varietà rara e particolare conosciuta fin dal tempo degli Etruschi e coltivata sull'omonimo lago. Essa ha un seme piccolo quanto un chicco di riso ed ha una coltivazione limitata inadatto alla produzione industriale; è infatti necessario un trattamento manuale, dalla semina alla battitura.

Fagioli al fiasco

Preparazione: 10’ più il tempo di ammollo

Cottura: 4 ore

  • Sciacquate velocemente i cannellini, quindi metteteli in ammollo in acqua fredda per 12 ore, eliminando quelli rimasti in superficie.
  • Trascorso questo tempo, prendete un tipico fiasco toscano da 3/4, privo dell’impagliatura.
  • Lavatelo e versatevi i fagioli sciacquati dall’acqua dell’ammollo, le foglie di salvia strofinate con un telo umido, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 20 g circa di sale e un pizzico di pepe macinato al momento.
  • Profumate con uno spicchio di aglio sbucciato e schiacciato, quindi riempite d’acqua fino a raggiungere trequarti del fiasco.
  • Mettete il contenitore sulla brace già incandescente, facendo attenzione che assuma un’inclinazione di 45°.
  • Tappatelo con un batuffolo di cotone idrofilo. Fate cuocere i fagioli per circa 3 ore (il contenuto del fiasco raggiungerà l’ebollizione dopo circa 1 ora).
  • Quando i fagioli saranno cotti prendete il fiasco con molta attenzione, riparandovi le mani con un canovaccio spesso, quindi togliete il batuffolo di cotone e rovesciate il contenuto in una terrina, scuotendo energicamente la bottiglia.
  • Condite i fagioli con altro olio extravergine di oliva, poco sale e, a piacere, con pepe macinato al momento.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti