}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Ravioli giganti al tartufo.

Ravioli giganti al tartufo.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on domenica 17 agosto 2014 | 10:06:00

Ingredienti: per 4 persone

300 g di farina
3 uova
olio extravergine di oliva
sale

Se il più pregiato è il tartufo bianco d'Alba, anche quello nero è molto ricercato e di esso esistono molte varietà, tra cui pregiato, liscio, uncinato, ordinario, moscato. La varietà estive sono sicuramente più abbordabili, ma meno profumate, di quelle invernali.

Raramente viene commercializzato intero e fresco, a causa del costo esorbitante, della difficoltà di trasporto e conservazione e della caratteristica attitudine del tartufo ad essere trasformato in modo creativo. È sufficiente infatti una ridottissima quantità di tartufo per insaporire un piatto o una salsa.

Ravioli giganti al tartufo

Preparazione: 40’ più il tempo di riposo

Cottura: 10’

  • Setacciate la farina sulla spianatoia, unite le uova, 1 cucchiaio di olio, una presa di sale e lavorate il tutto fino a ottenere un impasto sodo e compatto.
  • Copritelo con un canovaccio leggermente inumidito e lasciatelo riposare per circa 15 minuti.
  • Nel frattempo preparate il ripieno: riunite in una terrina la ricotta, il pecorino fresco tagliato a pezzetti molto piccoli, l’uovo, 3 cucchiai di latte, sale e pepe.
  • Mescolate bene fino a ottenere un composto omogeneo.
  • Stendete la pasta formando due grandi sfoglie non troppo sottili e, servendovi di un tagliapasta, ricavate da queste otto dischi di circa 20 cm di diametro.
  • Distribuite su quattro dischi il ripieno, quindi coprite con gli altri, premendo i bordi con le dita per sigillarli bene.
  • Sciogliete 1 cucchiaio di farina in circa 1 dl di latte e aggiungete questo composto in un pentolino, dove avrete fatto sciogliere il burro.
  • Cuocete a fiamma bassa fino a ottenere un composto cremoso, quindi togliete dal fuoco e unite qualche lamella di tartufo, molto sottile.
  • Nel frattempo lessate i ravioli in abbondante acqua bollente salata per circa 5 minuti.
  • Scolateli al dente, disponeteli nei piatti individuali, conditeli con il sugo preparato e servite, completando con lamelle di tartufo e foglie di maggiorana.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti