}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Conchiglie di San Giacomo sfumate alla vodka con crema di carote, aneto e asparagi bolliti.

Conchiglie di San Giacomo sfumate alla vodka con crema di carote, aneto e asparagi bolliti.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on giovedì 15 maggio 2014 | 12:26:00

Ingredienti: per 2 persone

8 conchiglie di San Giacomo grandi
3 carote
8 asparagi
aneto qb
vodka qb
sale qb
olio extra vergine di oliva qb
1 cipollotto

La capasanta o Conchiglia di San Giacomo è il terzo mollusco più consumato al mondo, e deve il suo nome particolare proprio alle sue origini: iniziò a diffondersi nel nord della Spagna, dove si trova il santuario di San Giacomo, meta dei numerosi pellegrini che da sempre compiono il Cammino di Santiago.
Quando questi giungevano al santuario, legavano la conchiglia della capasanta al collo o al loro bastone: da qui il suo “secondo nome” Conchiglia di San Giacomo.
Il nome capasanta è dovuto invece al fatto che sembra fossero utilizzate nel corso del Medioevo dal sacerdote per versare l\'acqua santa sui capi di colore che dovevano ricevere il battesimo.

Conchiglie di San Giacomo sfumate alla vodka con crema di carote, aneto e asparagi bolliti 

Preparazione: 20’ + 20’ di cottura

  • Prendete le 8 conchiglie di San Giacomo, privatele del corallo e togliete la pellicola che le avvolge, mettete su due fornelli due pentolini d'acqua con il sale di cui uno lo userete per mettere gli asparagi privi del gambo duro e l'altro per le carote lavate e pelate.
  • Quando gli asparagi saranno pronti toglieteli e metteteli da parte, invece le carote una volta cotte.
  • Scolatele, mettetele in un recipiente e frullatele con dentro un pò di aneto e l'olio extra vergine di oliva fino a quando uscirà una polpa priva di grumi e se risulterà troppo densa basterà aggiungere un po di acqua.
  • Mettete su una padella antiaderente un pò di olio extra vergine, una volta caldo mettete il cipollotto tritato e lasciatelo rosolare.
  • Aggiungete le conchigle di San Giacomo e fatele cuocere tre minuti per lato, una volta cotte sfumatele con la vodka e aggiustatele di sale.
  • Prendete la crema di carote calda, adagiatela in quattro punti differenti del piatto, metteteci sopra le capesante, nel centro gli asparagi bolliti, guarnire con dell'aneto e dell'olio di oliva.
  • Servire a tavola ben caldo.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti