}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Variazione di coniglio.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il domenica 13 luglio 2014 | 13:49:00

Ingredienti: per 4 persone

1 sella di coniglio intera
4 fette sottili di lardo bianco
100 g di pane bianco raffermo grattugiato
4 fiori di zucca
1 zucchina
4 cipolle bianche piccole cotte al sale
2 foglie di menta
4 cucchiai di ricotta di latte vaccino
1 uovo
1 patata lessa
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 noce di burro
olio extravergine di oliva
sale
pepe di mulinello

Variazione di coniglio

  • Staccate le costolette dalla sella e dividetele in quattro parti.
  • Disossate i due lombi lasciandoli uniti alla pancia.
  • Prelevate e tenete da parte il fegato e i rognoncini.
  • Salate e pepate i lombi, arrotolateli formando due cilindri e avvolgeteli singolarmente, prima nelle fette di lardo e poi in una pellicola adatta alla cottura, chiudendoli “a caramella”.
  • Cuoceteli in acqua a circa 60 °C per almeno 40 minuti.
  • Sbattete l’uovo, prelevatene un cucchiaio e amalgamatelo alla ricotta.
  • Insaporite con sale, pepe e menta tritata e farcite con il composto ottenuto i fiori di zucca.
  • Sbucciate le cipolle e svuotatele.
  • Sbollentate e svuotate la zucchina dopo averla ridotta in quattro cilindretti.
  • Tritate la polpa ottenuta svuotando le cipolle e i cilindretti di zucchina e amalgamatela con due cucchiai di patata schiacciata.
  • Salate, insaporite con il parmigiano e un filo di olio, farcite le verdure svuotate e disponete tutto in una pirofila imburrata, aggiungendo anche i fiori di zucca.
  • Spolverizzate con un poco di pane grattugiato e fate gratinare in forno a 200 °C.
  • Nel frattempo impanate le quattro costolette passandole nell’uovo sbattuto rimasto e nel pangrattato.
  • Tagliate i lombi di coniglio raffreddati in otto tranci e fateli dorare in padella a fuoco vivace per pochi secondi.
  • Rosolate nella stessa padella il fegato, i rognoncini e le costolette impanate.
  • A cottura ultimata regolate di sale e servite, dopo aver composto i piatti.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti