}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Pagnotta al rosmarino in foglie di castagno.

Pagnotta al rosmarino in foglie di castagno.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on sabato 19 luglio 2014 | 15:01:00

Ingredienti: per 6-8 persone

1 kg di farina tipo 0
40 g di lievito di birra
10 g di malto (o 10 g di zucchero)
1 rametto di rosmarino
foglie di castagno
olio extravergine di oliva
20 g di sale

I primi a scoprire il lievito di birra furono gli antichi egizi verso il 1500 a.C. I produttori di birra classificano i lieviti come top-fermenting e bottom-fermenting. Questa classificazione è stata introdotta dal danese Emil Christian Hansen.

Pagnotta al rosmarino in foglie di castagno 

Preparazione: 40’ più il tempo di macerazione e lievitazione

 

Cottura: 60’

 

  • Tritate grossolanamente gli aghi di rosmarino ben lavati e poneteli a macerare in 5 cl di olio per una notte intera.
  • Scaldate 5 dl di acqua e, appena sarà tiepida, sbriciolatevi il lievito.
  • Setacciate la farina e versatela a fontana sul piano di lavoro.
  • Ponete nella cavità centrale il sale, il malto (o lo zucchero) e l’acqua con il lievito e iniziate a impastare gli ingredienti con la punta delle dita.
  • Aggiungete l’olio e il rosmarino e lavorate bene l’impasto.
  • Formate un panetto, ungetelo leggermente di olio e ponetelo in una ciotola, anch’essa unta con poco olio.
  • Coprite con pellicola per alimenti e lasciate lievitare per 30 minuti.
  • Trascorso questo tempo, lavorate brevemente la pasta formando un filone.
  • Adagiatevi sopra alcune foglie di castagno lavate e asciugate, disponendole in diagonale, e arrotolate le estremità del filone verso l’interno.
  • Trasferite la pagnotta sulla placca da forno rivestita di carta oleata e ricoperta di foglie di castagno perfettamente pulite, copritela con un telo inumidito e lasciate lievitare nuovamente per 30 minuti.
  • Rimuovete il telo e cuocete la pagnotta in forno preriscaldato a 200 °C per 1 ora circa.
  • Sfornate, lasciate intiepidire su una gratella per dolci e servite il pane al rosmarino su un letto di foglie di castagno fresche.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti