}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Corzetti al Ro, piatto tipico della tradizione gastronomica ligure.

Corzetti al Ro, piatto tipico della tradizione gastronomica ligure.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il giovedì 17 luglio 2014 | 23:09:00

Ingredienti: per 4 persone

2 l di brodo di carne
2 carote
2 porri
2 costole di sedano
5 foglie di lattuga
50 g di burro
150 g di farina di tipo 00 setacciata
3 uova
50 g di grana grattugiato
sale

I corzetti sono una pasta di antica tradizione a forma di dischetto con bordi lisci o dentellati e si ottengono premendo un apposito stampino sulla pasta.

Anticamente lo stampino portava impresso lo stemma della casa o del pastaio che li produceva.

Corzetti al Ro 

Preparazione: 60’

 

Cottura: 30’

 

  • Setacciate le 2 farine e disponetele a fontana sulla spianatoia, quindi mettete al centro una punta di sale, l’uovo sbattuto, un cucchiaio di olio e l’acqua fredda necessaria a ottenere un impasto sodo e omogeneo.
  • Lavoratelo energicamente per una decina di minuti, poi stendetelo in sfoglie non troppo sottili e ricavate dei dischetti di circa 5 cm di diametro.
  • Lasciateli asciugare leggermente sulla spianatoia appena infarinata, coprendoli con un canovaccio per non farli seccare.
  • Pulite delicatamente i fiori di zucca, eliminatene il pistillo e tagliate il gambo.
  • Mondate e affettate il porro; mondate e pulite i funghi strofinandoli delicatamente con un panno umido, quindi tagliateli a fettine sottili.
  • In una capace padella scaldate 4 cucchiai di olio e soffriggetevi l’aglio, sbucciato e leggermente schiacciato, insieme con il porro e i funghi.
  • Abbassate la fiamma, aggiungete le foglie di un rametto di maggiorana, coprite e fate cuocere per 15 minuti.
  • Unite quindi i fiori di zucca, salate, coprite nuovamente e cuocete ancora per 5 minuti.
  • Lessate i corzetti in abbondante acqua bollente salata, scolateli al dente, versateli nella padella con la salsa di funghi e fateli saltare delicatamente per 3 minuti insieme con un mestolino della loro acqua di cottura.
  • Pepate e servite immediatamente.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti