}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Stufato alla Barbera con pancetta e ginepro.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il lunedì 23 marzo 2015 | 16:35:00

Ingredienti: per 6 persone

    Coppa di manzo 1,5 kg
    Barbera 1 l
    Patate 1 kg
    Pancetta 50 g
    Cipolla 1
    Chiodi di garofano 4
    Maggiorana 1 rametto
    Timo 1 rametto
    Rosmarino 1 rametto
    Salvia qualche foglia
    Ginepro qualche bacca
    Alloro 4 foglie
    Burro 30 g
    Sale q.b.

    Piatto tipico piemontese, lo stufato alla Barbera è una ricetta che richiede un tempo di preparazione piuttosto lungo ma che ripaga con un risultato finale davvero straordinario. Ottimo secondo piatto invernale.

    Stufato alla Barbera

    Preparazione: 30’

    Cottura: 60’

    Marinate la carne.

    • Legate a mazzetto la maggiorana, il timo, il rosmarino, la salvia e l’alloro.
    • Mettete il mazzetto aromatico in una ciotola con le bacche di ginepro, bagnate con la barbera e tenete da parte.
    • Tagliate a cubetti la coppa di manzo e immergeteli nella marinata.
    • Mescolate, coprite con la pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per 48 ore, mescolando ogni tanto.

    Rosolate la pancetta.

    • Trascorso il tempo, scolate la carne e tenetela da parte, quindi filtrate la marinata.
    • Tagliate a listerelle la pancetta e fatela rosolare in una casseruola con il burro.
    • Intanto steccate la cipolla con i chiodi di garofano.
    • Aggiungetela alla pancetta in cottura.

    ... poi la carne.

    • Unite i cubetti di carne, parte della marinata e un pizzico di sale e fate cuocere per circa 1 ora e 15 minuti, bagnando ogni tanto con altra marinata.
    • Sbucciate le patate, tagliatele a dadini della stessa
    • dimensione della carne e unitele allo stufato.

    Portate a cottura.

    • Incoperchiate e fate cuocere ancora per 45 minuti, mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno, fino alla completa cottura della carne.
    • Regolate di sale, mescolate ancora, levate dal fuoco e fate riposare 15 minuti prima di servire.

     Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

    CONDIVIDI

    A proposito di: Maia Susana Diaz

    Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

    0 commenti :

    Posta un commento

    Archivio Ricette

    vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

    I miei preferiti