}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Pesce spada alla bagnara.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il lunedì 19 dicembre 2011 | 10:14:00

Il pesce spada è un pregiato piatto tipico siciliano e calabrese, pescato e servito a Reggio Calabria e nella sua provincia soprattutto nei borghi di Villa San Giovanni, Palmi, Scilla e Bagnara Calabra diventandone caratteristica gastronomica delle località. 

Pescato in maniera del tutto pittoresca (cantata da Domenico Modugno nella canzone "u piscispada", che conosceva il siciliano poiché sposato con una messinese) con le tradizionali imbarcazioni che assumono diversi nomi quali Passerelle, Feluche, o più diffusamente Spatare; il pescespada è spesso in Calabria oggetto di sagre e feste popolari durante i mesi estivi. Viene pescato anche a nella zona nord di Messina, sull'altra sponda dello Stretto.


Ingrediente Principale:
Pesce spada - Pepe nero - Prezzemolo - Capperi - Origano
Ricetta per persone n.
2
Note:


Ingredienti:

2 tranci di pesce spada da 150 g

sale
pepe nero macinato
3 cucchiai di olio d'oliva
1 limone non trattato
1 spicchio d'aglio
1/2 mazzo di prezzemolo
1 cucchiaio di capperi
1 rametto di origano fresco o un cucchiaino di origano essicato
Preparazione: 40'
  • Lavate il pesce sotto l'acqua    corrente    e asciugatelo bene. 
  • Sala­telo e pepatelo da en­trambi i lati e ponetelo in un colapasta rivestito di alluminio per alimen­ti unto d'olio. 
  • Lavate il limone, tagliatelo a metà e spremetene mezzo in una terrina. 
  • Aggiunge­te 2 cucchiai d'olio e lo spicchio d'aglio pelato e schiacciato. 
  • Tritate fi­nemente il prezzemolo e unitelo alla marinata insieme ai capperi. 
  • Me­scolate bene e irrorate i tranci di pesce spada. 
  • Ta­gliate 2 rondelle dal mez­zo limone rimasto e ponetele sopra ai tranci di pesce. 
  • Riempite una pen­tola con 3 cm di acqua e portatela a ebollizione.
  • Appoggiate il colapasta con il pesce spada sulla pentola e fate attenzione che l'acqua in ebollizione non vada mai a toccare il pesce.
  • Cuocete i tranci al vapore per 20 minuti sulla fiamma moderata.
  • Lavate l'origano fresco, asciugatelo e staccate le foglie. 
  • Circa 5 minuti prima di fine cottura eli­minate le fette di limone e cospargete il pesce con l'origano.




Altre ricette che ti potrebbero interessare:









Ricerca personalizzata


Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti