}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Nidi di tagliatelle verdi ai gamberi.

Nidi di tagliatelle verdi ai gamberi.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il venerdì 20 giugno 2014 | 17:27:00

Ingredienti: per 4 persone

300 g di tagliatelle verdi
600 g di pomodori
125 g di mozzarella
8 code di gamberi
30 g di burro
3 dl di brodo di pesce
1 cucchiaio di farina tipo 00
5 ciuffi di aneto
sale
pepe bianco in grani

I gamberi e i gamberetti sono molto delicati: vanno quindi consumati il prima possibile.
Li si può conservare in frigorifero in sacchetti alimentari o pellicola trasparente, per non più di un giorno.
In alternativa, se freschi, li si può surgelare a una temperatura che si approssima ai -18°C: nel compiere quest'operazione, accertarsi di aver rimosso più aria possibile prima di chiudere il sacchetto che li contiene.

Nidi di tagliatelle verdi ai gamberi

Preparazione: 20’ + 45’ di cottura

  • In una larga padella sciogliete a fuoco dolce 20 g di burro, stemperatevi con una frusta la farina e, quando il composto avrà assunto un colore dorato, diluite con il brodo di pesce.
  • Insaporite con sale e pepe e lasciate cuocere la besciamella, continuando a mescolare, per circa 15 minuti.
  • In una casseruola cuocete le tagliatelle in abbondante acqua bollente salata per 5 minuti, quindi scolatele e passatele sotto un getto di acqua fredda per interrompere la cottura.
  • In un’altra casseruola sbollentate brevemente i pomodori dopo averli ben lavati.
  • Scolateli, spellateli e tagliateli a metà.
  • Privateli dei semi e riduceteli a tocchetti.
  • Lavate e tagliuzzate finemente un rametto di aneto, aggiungetelo alla besciamella di pesce e regolate di sale e pepe.
  • Imburrate quattro ciotole individuali adatte alla cottura in forno, quindi, utilizzando una forchetta, formate altrettanti nidi di pasta che poggerete sul fondo.
  • Disponete su ogni nido di tagliatelle due code di gamberi ben lavate, parzialmente sgusciate e private del filo nero dorsale.
  • Nappate con abbondante besciamella di pesce e aggiungete un cucchiaio di tocchetti di pomodoro.
  • Tagliate a fettine sottili la mozzarella e adagiatene una o due su ogni nido.
  • Cuocete in forno preriscaldato a 220°C per 20 minuti e servite in tavola caldissimo, decorando con i rimanenti ciuffi di aneto ben lavati e asciugati.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti