}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Filetto di salmone al cartoccio con lime e coriandolo.

Filetto di salmone al cartoccio con lime e coriandolo.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on domenica 29 giugno 2014 | 17:56:00

Ingredienti: per 2 persone

3 tranci di salmone
1 cipollotto
salsa di soia q.b.
pepe rosa q.b.
4 rametti di coriandolo
4 lime succosi

Il salmone ha molte proprietà benefiche, sia che venga consumato fresco, sia affumicato. Cucinare il salmone significa assicurarsi delle ottime proprietà nutrizionali, con un apporto di calorie, che si rivela non affatto dannoso, nemmeno quando si segue un regime alimentare ipocalorico. Questo pesce è ricco di omega 3, che possono essere considerati dei veri e propri alleati per la nostra salute. Riescono ad abbassare il livello del colesterolo, incidono positivamente sul rallentamento dell’invecchiamento, prevengono i tumori e aiutano a combattere l’osteoporosi.

Filetto di salmone al cartoccio con lime e coriandolo

Preparazione:

  • Acquistare, possibilmente dal vostro pescivendolo di fiducia, una baffa di salmone.
  • Eliminare la parte più grassa e tagliarla in 3 filetti più o meno di uguale dimensione.
  • Ricavare tre grossi rettangoli di carta forno.
  • Affettare il cipollotto sottile.
  • In ciascuno foglio metterne qualche fettina, versare un po’ di fleur de sel, adagiare il salmone e poi mettere qualche buccia di lime, dei pezzetti di coriandolo, dell’altro fleur de sel, e un po’ di succo di lime.
  • Chiudere ermeticamente a caramella, e sigillare le estremità con della corda da cucina, proprio come una caramella.
  • Adagiare su una teglia e inserire nel forno preriscaldato a 160 gradi.
  • Il cartoccio va tenuto poco.
  • Il segnale per capire se un piatto è pronto è quando si gonfia il cartoccio.
  • Vuol dire che il vapore è al giusto punto e che si può pensare di toglierlo dal forno.
  • Nel caso del salmone, una volta estratto dal forno, si può portare a tavola nella caramella o invece aprirla.
  • In questo caso a me piace aggiungere del pepe rosa e/o anche della salsa di soia, che può anche essere servita a parte.
  • Magari messa in una ciotolina nello stesso piatto da portata.
  • Mangiato caldo o tiepido, è un piatto per tutte (ma proprio tutte) le stagioni.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti