}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Eliche con carciofi e pomodori.

Eliche con carciofi e pomodori.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il lunedì 17 marzo 2014 | 10:33:00

Ingredienti: per 4 persone

320 g di eliche
250 g di pomodori
4 carciofi
40 g di olive verdi denocciolate
10 g di maggiorana o altra erba aromatica
1 cipolla
il succo di 1/2 limone
olio extravergine di oliva
pepe in grani
sale


Volete sapere come fare per riconoscere la freschezza di un carciofo? Semplice. Afferrateli con indice e pollice e premete; se il carciofo è duro e compatto è fresco se tende ad appiattirsi invece non lo è. Un carciofo fresco deve avere le punte ancora ben chiuse e se il gambo ha ancore delle foglie attaccate, queste non devono essere appassite, ma al contrario ben fresche.

 

Eliche con carciofi e pomodori

Preparazione: 15’ + 25’ di cottura
  • Mondate i carciofi eliminando le brattee esterne sino ad arrivare al cuore, quindi eliminate il gambo e le punte.
  • Riducete a spicchi i carciofi così mondati, eliminando l’eventuale fieno interno e raccogliendoli in una bacinella di acqua acidulata con il succo di limone a mano a mano che sono pronti.
  • Sbollentate i pomodori in acqua leggermente salata per circa 30 secondi, quindi sgocciolateli, pelateli, divideteli a quarti, eliminate i semi e tagliate la polpa a pezzi.
  • Affettate le olive; sbucciate la cipolla, affettatela e fatela appassire per 7-8 minuti in una casseruola con 1 cucchiaio di olio a fiamma bassa, mescolandola spesso per evitare che imbiondisca.
  • Aggiungete i carciofi, le olive e dopo pochi minuti la polpa di pomodoro.
  • Salate, mescolate e lasciate cuocere per 15 minuti, unendo l’erba aromatica a fine cottura.
  • Nel frattempo mettete sul fuoco una casseruola con abbondante acqua per la pasta, portatela a ebollizione, salatela e lessatevi le eliche.
  • Scolatele al dente e unitele ai carciofi nel recipiente di cottura insieme con qualche cucchiaio dell’acqua della pasta.
  • Mescolate accuratamente, quindi distribuite la preparazione nei piatti singoli, completandola con una macinata di pepe.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti