}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Gallette carlofortine ai semi di finocchio selvatico.

Gallette carlofortine ai semi di finocchio selvatico.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il giovedì 20 marzo 2014 | 18:46:00

Ingredienti:

500 g di farina tipo 00
80 g di semi di finocchio
10 g di lievito di birra
2 prese di sale

Le gallette di cereali sono analoghe alle normali fette biscottate, tranne che per il fatto di essere quasi esclusivamente composte da cereali, senza aggiunta di grassi o oli; molto spesso sono biologiche e preparate con cereali integrali. Le gallette di cereali più comuni sono le gallette di riso, che sommano ai plus precedenti (assenza di grassi, cereali integrali) anche l'assenza del glutine, fondamentale per chi soffre di celiachia.

Gallette carlofortine ai semi di finocchio selvatico

Preparazione:
  • Versate la farina sulla spianatoia, formate una fossetta al centro e spargete il sale intorno, in modo che non venga immediatamente a contatto con il lievito.
  • Sciogliete il lievito in 3,5 dl di acqua tiepida, versate la miscela all’interno della fossetta e iniziate a impastare incorporando a mano a mano la farina.
  • Lavorate per 10-15 minuti, finché l’impasto risulterà liscio e omogeneo e non si attaccherà più alle dita.
  • Ponetelo in una ciotola infarinata, copritelo con un telo inumidito e lasciatelo lievitare per circa 30 minuti in un ambiente tiepido (circa 30 °C).
  • Trasferite nuovamente l’impasto sulla spianatoia, lavoratelo brevemente e formate tante palline di circa 3 cm di diametro.
  • Stendete ogni pallina con il matterello e ricavate tanti di-schetti sottili di circa 8 cm di diametro.
  • Disponete i dischetti l’uno accanto all’altro su varie teglie rivestite con carta da for-no, bucherellateli con i rebbi di una forchetta.
  • Cospargeteli con i semi di finocchio e lasciateli lievitare per altri 20 minuti, coprendo con un telo inumidito o con pellicola per alimenti.
  • Cuocete le gallette in forno già caldo a 220 °C per 30 minuti circa, finché saranno completamente secche. Utilizzando poco sale, queste gallette si conserveranno per alcuni mesi. 

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti