}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Dadini di sushi con salsa di soia.

Dadini di sushi con salsa di soia.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il lunedì 10 marzo 2014 | 13:14:00

Ingredienti: per 4 persone

1 carota
1 cetriolo
3 cucchiai di sakè
4 foglie di lattuga
3 fogli di alga nori tostati
2 cucchiai di pasta wasabi
1 presa di zucchero
salsa di soia
sale


L'alga Nori è stata coltivata in Giappone e nella Repubblica della Corea sin dal diciasettesimo secolo, momento in cui le scorte naturali cominciavano a non essere più in grado di soddisfare la domanda. Oggi, le coltivazioni di Porphyra sono oggetto di una delle più grandi industrie di acquacoltura in Giappone, Corea e Cina. A causa della rilevante importanza economica, e dei benefici per la salute umana, le coltivazioni di alga Nori stanno cominciando ad estendersi oltre i confini di origine. In effetti, specie del genere Porphyra crescono nella maggior parte delle zone intertidali del globo terrestre, estendendosi anche in alcune regioni subtropicali e subartiche, come confermato da reperti storici che raccontano come queste alghe abbiano rappresentato un'importante fonte di sostentamento per le popolazioni indigene di Alaska, Canada, Hawaii, Nuova Zelanda e parte delle British Isles

Dadini di sushi con salsa di soia

Preparazione: 20’ più il tempo di riposo + 30’ di cottura
  • Tritate finemente le cipolle, tenendone due intere da parte, e cuocetele in poca acqua.
  • Quando l’acqua è stata assorbita, aggiungete due cucchiai di olio e rosolate a fuoco vivo.
  • Tagliate a fette sottili le cipolle restanti: scottatele in acqua bollente per 1 minuto, prelevatele con un cucchiaio forato, mettetele su un foglio di carta assorbente da cucina ad asciugare e poi rosolatele in una padella con tre cucchiai di olio.
  • Vi serviranno per la decorazione del piatto.
  • Tagliate la carne a dadini piuttosto piccoli e aggiungetela alle cipolle insieme con il berberè; dopo circa 5 minuti di cottura, unite i pomodori pelati e continuate a cuocere a fuoco lento per 1 ora, mescolando di tanto in tanto.
  • Quando lo zeghinì è pronto, disponetelo sull’ingera e servitelo caldissimo, accompagnandolo con le fette di cipolla.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti