}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Capesante con fonduta di porri e zabaione di champagne.

Capesante con fonduta di porri e zabaione di champagne.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il venerdì 3 aprile 2015 | 15:05:00

Ingredienti: per 6 persone

Capesante già spurgate 12
Porri 6
Tuorli 6
Champagne rosé 4,5 dl
Burro q.b.
Pepe rosa in grani q.b.
Semi di papavero q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.

Le capesante con fonduta di porri e zabaione di champagne è un piatto stuzzicante e perfetto se avete voglia di una ricetta diversa dal solito e facile da preparare.

La capesante, preparate secondo questa ricetta, sono un’idea senz’altro da provare.

Capesante con fonduta di porri e zabaione di champagne

Preparazione: 20’

Cottura: 25’

  • Pulite e mondate i porri, eliminate la parte radicale e le foglie verdi e tagliateli a listarelle sottili. Fate fondere una noce di burro in una casseruola.
  • Unite i porri e fateli stufare a fuoco medio per 15 minuti, bagnandoli di tanto in tanto con poca acqua.
  • Al termine dovranno risultare ben appassiti e il liquido perfettamente assorbito.
  • Versate i tuorli in una bastardella e lavorateli con una frusta, aggiungendo man mano lo champagne.
  • Trasferite la bastardella in un bagnomaria, con l’acqua appena bollente, e continuate a lavorare con la frusta (a fuoco dolce), finché lo zabaione inizierà a ispessirsi e a montare.
  • Aggiungete 40 g di burro fuso, un pizzico di sale e una macinata di pepe bianco, e continuate a lavorare finché lo zabaione sarà montato perfettamente.
  • Spegnete e mettete da parte, mescolando di tanto in tanto.
  • Aprite le capesante, estraete i molluschi e lavateli sotto acqua corrente.
  • Asciugateli con un foglio di carta assorbente da cucina, quindi staccate la parte rossa (corallo, che non utilizzerete) da quella bianca (noce).
  • Fate fondere 10 g di burro in una padellina, unite le noci di capesante e fatele saltare da entrambi i lati per 1 minuto. Distribuite i porri stufati nelle verrine di vetro individuali che possano passare in forno.Aggiungete le noci di capesante e completate con qualche cucchiaio di zabaione.
  • Mettete in forno per 5 minuti a 200° C, poi levate, decorate con qualche grano di pepe rosa, e un pizzico di semi di papavero, e servite.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti