}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Savarin brownies con granella di pistacchi.

Savarin brownies con granella di pistacchi.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on martedì 16 settembre 2014 | 18:03:00

Ingredienti: per 1 pizza.

Per il savarin brownies:

Burro 215 g
Cioccolato fondente al 50 % 230 g
Farina 140 g
Farina di mandorle fine 140 g
Zucchero semolato 230 g
Uova 280 g
Lievito in polvere 7 g
Cioccolato fondente a scaglie al 70% 125 g
Nocciole tostate tritate 150 g
Sale 0,5 g

Per la glassa:

Cioccolato fondente 72% 500 g
Olio di riso 100 g
Cannella in polvere 1 g

Per decorare:

Riso soffiato alla gianduia o al latte q.b.

Per le cialde:

Cioccolato al latte q.b.

Per gli ovetti al pistacchio:

Granella di pistacchi q.b.
Cioccolato fondente q.b.

Il brownie, noto anche come chocolate brownie o Boston brownie è una torta al cioccolato, tipico dessert della cucina statunitense, chiamato così per via del suo colore scuro (brown, marrone).

I brownie possono essere ricoperti con della glassa e possono contenere delle scaglie di cioccolato o nocciole e aromatizzati a vari gusti, come ad esempio vaniglia o menta.

Spesso vengono serviti con del latte caldo o del gelato e talvolta con della panna montata, specialmente nei ristoranti. Sono popolari anche come spuntino o come merenda, specialmente accompagnati da un caffè.

Savarin brownies

Preparazione: 50’

Cottura: 20’

  • Per il savarin:  montare le uova e lo zucchero in planetaria.
  • In una ciotola versare il cioccolato fondente  sciolto e il  burro (si avrà una sorta di ganache).
  • Mescolare delicatamente fino ad amalgamare il tutto e creare una emulsione (mescolare dal centro verso l’esterno).
  • Una volta triplicato il volume delle uova, rallentare la planetaria e versare a filo il composto di cioccolato e burro.
  • L’operazione dovrà essere molto rapida per non far smontare il composto.
  • Aggiungere amalgamando delicatamente le polveri  farina di mandorle, farina e lievito in polvere, precedentemente mescolate.
  • Da ultimo aggiungere il cioccolato in scaglie o gocce e le nocciole tritate grossolanamente.
  • Con sach a poche versare sullo stampo per savarin giusto la quantità minima per coprire lo stampo in silicone visto che in forno il composto svilupperà. Infornare a  160° cottura dolce per ca 15/20 min.
  • Una volta cotti coppare il foro centrale del savarin.
  • Per la decorazione: temperare il cioccolato fondente.
  • Su un foglio di acetato, stendere un velo di cioccolato, uno strato sottile e non appena inizierà  ad asciugare si inciderà con una taglierina per ottenere le decorazioni desiderate. (per es dei triangolini o delle bandierine).
  • Per la glassa: utilizzare un cioccolato puro al 72% ed inserire al suo interno  20% di olio di riso in modo tale che non incida nel sapore e nel gusto del cioccolato.
  • Il cioccolato ci serve particolarmente fluido per glassare il savarin.
  • Posizionare sulla griglia i savarin e glassare.
  • Per le cialde rotonde di riso soffiato: temperare il cioccolato gianduia o al latte.
  • Versare il riso soffiato in una ciotola ampia e gradualmente inserire il cioccolato gianduia il giusto quantitativo minimo per coprire e amalgamare il riso soffiato.
  • Con l’aiuto di due cucchiai versare in forme di silicone rotonde per creare delle cialde di riso soffiato ricoperte alla gianduia.
  • Il diametro degli stampini dovrà essere leggermente più piccolo rispetto al savarin.
  • Per la finitura: predisporre il savarin, glassato fondente,  sulla cialda di riso glassato alla gianduia (o al latte) e posizionare al centro gli ovetti ricoperti di granella al pistacchio.
  • Per gli ovetti al pistacchio: coprire, aiutandosi con le mani, di cioccolato fondente precedentemente sciolto, e ripassare sulla granella di pistacchio.
  • Decorare con le bandierine o triangolini di cioccolato fondente.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti