}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Aguglie fritte e fagioli al vino rosso.

Aguglie fritte e fagioli al vino rosso.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il domenica 28 settembre 2014 | 21:47:00

Ingredienti: per 4 persone.

aguglie
farina 00
fagioli
cipolla dorata
vino rosso
alloro
pepe
sale
olio

L'aguglia può essere preparata con tutti i metodi di cottura ma i più diffusi sono la frittura, la griglia, la padella e la crudità. In merito a quest'ultima, si consiglia di valutare con accuratezza le condizioni igieniche del prodotto, in quanto l'aguglia rientra tra le specie ittiche potenzialmente a rischio di contaminazione parassitica.
Aguglie fritte e fagioli al vino rosso

Preparazione: 60’

Cottura: 40’

  • Metti assieme un po' d'azzardi: vino rosso, fagiuoli, pesce, fritto.
  • Lo fai con l'incoscienza e la serenità di chi ha sempre un pacco di pasta da cuocere in dispensa, e quindi prova a mettere insieme qualche colore, un'idea, due fotogrammi.
  • Vedi le aguglie, magre e lunge come serpenti passati allo schiacciasassi, e te ne appropri.
  • Pulirle non è una sciocchezza, richiede pazienza e mano ferma: dopo aver liberato il ventre, per ricavare i filetti dovrai puntigliosamente seguire la spina su entrambi i lati, praticando un taglio lungo la dorsale.
  • Prima di muoverti avrai spazzolato contropelo i pesci, per eliminare quelle squame azzurrognole.
  • Quando hai i filetti nettali senza troppo ardore, poi ottieni dei bastoncini che immergerai nella farina "00" senza null'altro che la loro propria umidità.
  • La sera prima hai messo a mollo un paio di manciate di fagiuoli dell'occhio.
  • Fai allentare una cipolla dorata tagliata a velo ed immetti i legumi. Versa un paio di bicchieri di vino rosso, e tant'acqua da coprire.
  • Completa con alloro, pepe, sale, e lascia cuocere per quaranta minuti, o fino a quando la prova ti dirà che sono pronti. Prelevane un par di cucchiai e girali al frullatore immerso.
  • Rimetti in casseruola, allungando a misura.
  • Nel centro del piatto ammonticchia la fagiuolanza, e i bastoncelli di aguglie fritti nell'olio d'oliva in bella temperatura, così come sono.

Vino consigliato: il "Toccomagliocco" de L'Acino di Calabria

 Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti