}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Stufato di vitello con spatzli.

Stufato di vitello con spatzli.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il domenica 26 ottobre 2014 | 14:04:00

Ingredienti: per 8 persone.

fesa di spalla di vitello g 900
cipolla g 350 - farina bianca g 300
latte g 200
sedano g 200
carote g 200
burro g 180
olio d'oliva g 60
4 uova
alloro
rafano
vino bianco secco dl 1,5
brodo (anche di dado)
sale
pepe

Gli Spätzle termine del dialetto svevo che significa piccoli passeri, passerotti) sono gnocchetti di forma irregolare a base di farina di grano tenero, uova e acqua, originari della Germania meridionale, diffusissimi anche in Tirolo, Alsazia e Svizzera, Alto Adige e Trentino, nonostante la loro patria per eccellenza sia la Svevia e la Baviera (la Germania del sud-ovest).

stufato di vitello con spatzli

Preparazione: 90’

  • Mondate il sedano, le carote e le cipolle, quindi tagliate il tutto a listerelle sottili (julienne).
  • Ponetele ad appassire nell'olio caldo.
  • Unite 2 foglie d'alloro e un cucchiaino di rafano grattugiato.
  • Rosolate la carne in questo fondo; salatela, pepatela e irroratela con il vino.
  • Quando quest'ultimo sarà evaporato, aggiungete 3 mestoli di brodo caldo; riducete la fiamma, incoperchiate e lasciate cuocere per un'ora circa, bagnando la carne durante la cottura con il suo sugo.
  • Nel frattempo preparate gli spatzli: in una ciotola mescolate la farina con le uova, stemperando il composto con il latte versato a filo.
  • Passate l'impasto al passaverdura con il disco grosso o ancor meglio nell'apposito attrezzino per fare gli spatzli, facendoli cadere in una pentola colma di acqua salata, in ebollizione.
  • Toglieteli con il mestolo forato appena affioreranno alla superficie, trasferendoli subito in una ciotola con acqua fredda.
  • Scolateli e rosolateli a fuoco vivo nel burro spumeggiante. Salateli e serviteli subito con la carne, irrorata dal proprio fondo di cottura.

Quanto nutre una porzione: 722 calorie.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti