}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Timballo di zucca e taleggio, una ricetta che vi delizierà.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il giovedì 21 maggio 2015 | 16:29:00

Ingredienti: per 4 persone

Per il timballo:

Zucca Jack-ò-lantern 1 kg
Pinoli già pelati 100 g
Olive taggiasche snocciolate 100 g
Passata di pomodoro 300 g
Taleggio 300 g
Parmigiano grattugiato 100 g
Cipolla 1
Spicchio di aglio 1
Olio extra vergine di oliva q.b.
Sale e pepe q.b.

Il timballo di zucca e taleggio. Che accoppiata !

La dolcezza della zucca con il sapore deciso del taleggio.

Provare per credere, una ricetta che vi delizierà.

Un Jack-o'-lantern è una zucca lavorata a mano, tradizionalmente adoperata nei paesi anglosassoni durante la ricorrenza di Halloween.

Privata della polpa interna, la zucca assume la forma di un involucro vuoto che, cesellato opportunamente, vuole richiamare la sagoma di un volto.

Una fonte di luce, usualmente una candela, viene inserita all'interno della zucca. In seguito la calotta superiore, prima recisa, viene impiegata a mo' di coperchio, in maniera che il chiarore dello stoppino rischiari la sagoma dall'interno, mettendo in luce i tratti della sagoma intagliata.

Timballo zucca e taleggio

Preparazione: 30’

Cottura: 30’

  • Tritate finemente la cipolla e l’aglio.
  • Raccoglieteli in una padella e fateli rosolare con un filo di olio extravergine di oliva.
  • Unite la passata di pomodoro, i pinoli e le olive.
  • Regolate di sale e di pepe e fate cuocere a fuoco dolce per 30 minuti.
  • Sbucciate la zucca, privatela dei semi e dei filamenti interni e tagliatela a fette.
  • Disponete le fette di zucca su una teglia, leggermente unta di olio, e fate cuocere in forno già caldo a 100 °C per 1 ora.
  • Trascorso il tempo, sfornate e lasciate intiepidire.
  • Nel frattempo, disponete sul fondo di una pirofila uno strato leggero di salsa di pomodoro e poi uno strato di zucca.
  • Aggiungete ancora pomodoro, il taleggio tagliato a fettine e spolverizzate con il parmigiano.
  • Proseguite a realizzare gli strati, fino a esaurimento degli ingredienti.
  • Spolverizzate con abbondante parmigiano, infornate a 180° C e fate cuocere per 25 minuti circa (gli ultimi 5 minuti accendete il grill).
  • Quando si sarà formata la crosticina in superficie, sfornate, lasciate intiepidire e servite.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

1 commenti :

  1. Il Taleggio prende il nome dall’omonima valle, situata nell’alto bergamasco. La produzione di questo formaggio nasce dall'esigenza degli abitanti della zona di conservare il latte eccedente il consumo diretto. Inizialmente il formaggio così prodotto veniva chiamato “stracchino”, nome che per secoli in Lombardia ha contraddistinto, più che un determinato formaggio, in generale tutti i formaggi molli a forma quadrata. Il termine deriva dall’espressione dialettale "strach", che significa stanco, e allude probabilmente alle condizioni delle mucche che giungevano in pianura dopo un lungo periodo estivo di permanenza in alpeggio.

    RispondiElimina

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti