}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Ali di pollo impanate alla paprica.

Ali di pollo impanate alla paprica.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on mercoledì 22 gennaio 2014 | 12:30:00

Ingredienti: per 4 persone

8 ali di pollo
4 panini raffermi
2 uova
80 g di farina tipo 00
2 cucchiaini di paprica dolce
70 g di ketchup
olio di semi di arachidi
sale
pepe nero in grani

In cucina, sulla base delle caratteristiche organolettiche e gustative del piatto, la scelta della paprica si orienta sul tipo dolce o su quello forte; la paprica viene associata alla carne, ad alcuni formaggi, alla panna, ai pomodori, alla cipolla, e spesso entra a far parte (come ingrediente) di altre spezie composite più complesse.

Ali di pollo impanate alla paprica

Preparazione: 20’ + 40’ di cottura

  • Lavate le ali di pollo e asciugatele tamponandole con carta assorbente da cucina; con l’aiuto di un trinciapollo o di un paio di forbici da cucina, tagliate ogni ala in due parti lungo la giuntura, quindi spellatele con cura.
  • Sgusciate le uova in una ciotola e sbattetele insieme con due prese di sale, una generosa macinata di pepe e la paprica.
  • Tritate finemente nel mixer i panini ridotti a pezzetti e versate il pangrattato ottenuto in una seconda ciotola.
  • In un ultimo contenitore setacciate la farina.
  • Passate ogni pezzo di pollo prima nella farina, poi nelle uova e infine nel pangrattato, scuotendolo delicatamente per eliminare l’impanatura in eccesso.
  • Scaldate nel wok abbondante olio di semi di arachidi e, quando sarà bollente, friggetevi le ali di pollo impanate, tre o quattro per volta, rigirandole spesso con una paletta e proseguendo la cottura per circa 10 minuti.
  • A mano a mano che saranno pronte, adagiatele per qualche istante su carta assorbente da cucina affinché perdano l’unto in eccesso, quindi trasferitele in una pirofila e tenetele in caldo in forno a 100 °C.
  • Appena le ultime saranno pronte, impilate tutte le ali di pollo su un piatto da portata, regolate di sale e servite subito in tavola, accompagnando con il ketchup.
  • Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

1 commenti :

  1. Paprica
    La paprica viene ricavata dalla polverizzazione del frutto prodotto da alcune piante del genere Solanaceae: il Capsicum, detto più comunemente peperoncino. Questa varietà botanica, oggi uniformemente distribuita su tutta la superficie terrestre con clima poco rigido (ma coltivata e soggetta a stagionalità anche nei territori meno temperati), è originaria del continente centro-sud-americano, dal quale venne esportata prima in oriente, poi in medio-oriente ed infine in Europa.

    Potrebbe interessarti: http://www.my-personaltrainer.it/alimentazione/paprica.html

    RispondiElimina

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti