}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Arancini di riso al ragù di gamberetti

Arancini di riso al ragù di gamberetti

Pubblicato da Maia Susana Diaz il giovedì 23 gennaio 2014 | 12:17:00

Ingredienti: per 4 persone

300 g di riso originario o Vialone nano
2 cucchiaini di curry
150 g di gamberetti sgusciati
1 scalogno
4 uova
50 g di grana grattugiato
1 mazzetto di prezzemolo
100 g di pangrattato
5 cucchiai di olio extravergine di oliva
olio di semi di arachidi
sale
pepe

L'arancino è una specialità della cucina siciliana. Come tale, è stata ufficialmente riconosciuta e inserita nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani

Arancini di riso al ragù di gamberetti

Preparazione: 25’ più il tempo di raffreddamento + 45’ di cottura

  • Lessate il riso in abbondante acqua bollente salata e aromatizzata con il curry.
  • Nel frattempo lavate e asciugate il prezzemolo, tenetene da parte un ciuffo per la decorazione e tritate il rimanente.
  • Mondate lo scalogno, tritatelo finemente e fatelo imbiondire a fiamma media in tre cucchiai di olio extravergine di oliva; aggiungete i gamberetti spezzettando i più grandi e lasciando interi i più piccoli, salate e pepate; coprite, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 10 minuti.
  • A fine cottura unite il prezzemolo tritato e mescolate bene per insaporire.
  • Scolate il riso al dente, cospargetelo con il grana grattugiato, irroratelo con l’olio di oliva rimasto e lasciatelo raffreddare; quando sarà tiepido incorporatevi due uova leggermente sbattute.
  • Con il composto ottenuto formate tante polpettine della dimensione di un’albicocca, ponendo al centro di ciascuna un cucchiaino di ragù di gamberetti.
  • Scaldate abbondante olio di semi di arachidi in una padella.
  • Sbattete le uova rimaste, immergetevi velocemente le polpettine e passatele nel pangrattato; friggete gli arancini nell’olio bollente, pochi per volta; a mano a mano che saranno dorati, prelevateli con un mestolo forato e fateli sgocciolare per qualche istante su carta assorbente da cucina; trasferiteli su un piatto da portata, decorate con il ciuffo di prezzemolo e servite subito in tavola.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti