}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Bruschetta con melanzana e mozzarella di bufala.

Bruschetta con melanzana e mozzarella di bufala.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il mercoledì 27 aprile 2011 | 19:12:00


Bruschettà è un termine dì origine laziale e abruzzese, poi diffuso in tutta Italia, che indica una fetta di pane abbrustolito (bruscato) in forno o sulla griglia.

Partendo dagli ingredienti base (aglio, olio extravergine, sale e pepe) puoi aggiungere tutti gli ingredienti che la tua fantasia ti suggerisce.

Ingrediente Principale: Fette di pane - Mozzarella di bufala - Salame Piccante - Melanzana
Ricetta per persone n. 4
Note:


Ingredienti 4 fette di pane, meglio se di Altamura
60 g di salame piccante
1 mozzarella di bufala
8 pomodori secchi sott'olio
1 piccola melanzana di forma allungata
1 mazzetto di rucola
8 foglie di basilico
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1 spicchio d'aglio
olio extravergine d'oliva q.b.

Preparazione (20') + 10' di Cottura
  • Lava la melanzana, elimina il picciolo e tagliala a fette. Spella lo spicchio d'aglio.
  • Trita grossolanamente con il coltello il salame piccante.Affetta la mozzarella e lasciala sgocciolare su carta da cucina. Lava la rucola e il basilico.
  • Lascia ammorbidire i pomodori secchi in una ciotola di acqua tiepida per 5 minuti; quindi tagliali a listarelle.
  • Griglia e tosta. Scalda una bistecchiera o una padella antiaderente, spolverizzala con sale fine e griglia le fette di melanzane 1 minuto per lato.
  • Aromatizza le fette di melanzana ancora calde con il prezzemolo. Tosta le fette di pane su entrambi i lati sotto il grill del forno.
  • Completa e servi. Strofina le fette di pane con l'aglio. Suddividi su ogni bruschettà le fette di melanzane, la mozzarella, i pomodori secchi, il salame piccante, le foglie di rucola e di basilico spezzettate con le mani.
  • Condisci ciascuna bruschettà con 1 cucchiaio di olio extravergine e servi subito.

Affetta la melanzana nel senso della lunghezza e, per evitare che le fette si secchino quando le grigli, fai attenzione a non tagliarle troppo sottili: 3 o 4 min è lo spessore ottimale.


Per ottenere fette tutte dello stesso spessore puoi usare, se la possiedi, un'affettatrice.


Altre ricette che ti potrebbero interessare:




















 

Ricerca personalizzata



 



Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

Random Ricette

I miei preferiti