}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Spigola in gremolata.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il mercoledì 1 febbraio 2012 | 09:49:00



Dicentrarchus labrax, detto Spigola (regioni peninsulari), Branzino (prevalentemente nelle regioni italiane settentrionali), Ragno (Firenze) o Pesce lupo, è un pesce marino della famiglia Moronidae. 

Il nome "branzino" potrebbe derivare dal veneto branza (chela) o da branchie: il pesce dalle branchie in vista, mentre il nome "spigola" deriva da "spiga" riferendosi alle punte dei raggi delle pinne dorsali.

Il branzino vive nelle acque temperate del Mediterraneo, Mar Nero e Atlantico orientale (dalla Norvegia al Senegal) generalmente in acque costiere ed eccezionalmente fino ad un centinaio di metri di profondità.

Lo si può trovare su qualsiasi tipo di fondale, da quelli rocciosi alle praterie di Posidonia oceanica.Ben tollerante ai cambiamenti di salinità è in grado di risalire i fiumi per parecchi chilometri in cerca delle proprie prede.

Ingrediente Principale: Spigole - Pomodori grandi - Peperone verde - Coriandolo - Zafferano - Peperoncino - Olio d'oliva
Ricetta per persone n. 4
Note:

Ingredienti 2 spigole pulite da 600 g
2 pomodori grandi pelati e tagliati a dadini
1 peperone verde
3 spicchi d'aglio tritato
la scorza di 1/2 limone
3 rami di coriandolo
un pizzico di zafferano
un pizzico di peperoncino
1/2 cucchiaino di paprica dolce in polvere
6 cucchiai di olio d'oliva
2 cucchiai di succo di limone
sale

Preparazione (40')
  • Lavate il prezzemolo e il coriandolo e tritate finemente le foglie.
  • Met­tete tutti gli ingredienti in una marmitta e amalga­mateli bene.
  • Incorporate le spezie, l'olio, il succo di limo­ne, il sale e 2 cucchiai d'acqua e mescolate con cura.
  • Sciacquate dentro e fuori le spigole sotto l'acqua corrente fredda e asciugatele bene.
  • Fate tre incisioni trasversali profonde circa 1 cm su ogni lato dei pesci e di­sponeteli in una teglia grande.
  • Strofinate il trito alle spezie sui pesci e nelle fessure e lasciateli insaporire in frigorife­ro per almeno 3 ore o, se possibile, per tutta la notte.
  • Accendete il forno a 200°. Sbollentate i pomodori, tagliate a metà il pe­perone, eliminate tor­solo e semi e tagliatelo a striscioline.
  • Coprite le spigole con i pomodori e i pepero­ni, salatele leggermente e irroratele con l'olio.
  • Met­tete la teglia sul ripiano centrale del forno e cuc­cete le spigole per 20-25 minuti.

Altre ricette che ti potrebbero interessare:







Ricerca personalizzata


Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti