}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Grappa friulana, franca come il territorio dove viene realizzata, con la cura e maestria dei vecchi distillatori.

Grappa friulana, franca come il territorio dove viene realizzata, con la cura e maestria dei vecchi distillatori.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il venerdì 29 novembre 2013 | 20:57:00

Considerata tra i distillati di qualità più elevata, la Grappa Friulana è fortemente legata alle tradizioni e alla storia dell’intera regione.

Gli “ingredienti” indispensabili per ottenere un distillato d’eccellenza sono da identificarsi nel felice concorso di più fattori: l’impiego di vinacce ancora ricche di polpa e l’utilizzo di impianti di distillazione adeguati (alambicchi discontinui), oltre a una profonda conoscenza delle tecniche di distillazione.

Esistono grappe ottenute da vinacce provenienti da diversi vitigni e grappe monovitigno. In genere, le grappe sottoposte a un periodo di affinamento sono più morbide e rotonde di quelle più giovani, fresche di alambicco.

grappa friulana

Le vinacce di uva a bacca nera e a bacca bianca vengono ritirate fresche, anche fermentate, da selezionati fornitori e vengono insilate preservandole dall’aria secondo un delicato metodo di copertura del silos.

Ciò favorisce il mantenimento di un ambiente favorevole alla loro conservazione anche per qualche mese. Le vinacce vengono distillate in impianto discontinuo con otto alambicchi in rame, a vapore diretto a bassa temperatura. Un oculato taglio delle “teste” e delle “code” consente di separare un “cuore” del distillato privo di difetti e completo, equilibrato, a una gradazione alcolica intorno ai 75°.

La “trasformazione” alla gradazione alcolica finale viene fatta con diluizione con acqua e filtrazione a freddo, a una temperatura che garantisca di preservare la componente fruttata. Incolore e cristallina, all’olfatto generosa intensità aromatica, al gusto armonica e intensa con una lunga e piacevole persistenza.

In cucina.

Per gustare al meglio la Grappa Friulana occorre assaporarla a piccoli sorsi; è inoltre consigliabile servirla a temperatura ambiente oppure leggermente fredda.

grappafriulana45-100-scheda

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti