}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Rotolo di branzino e salmone affumicato alla verza.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on lunedì 14 ottobre 2013 | 19:09:00

Ingredienti: per 4 persone

6 grandi foglie di verza
200 g di salmone affumicato tagliato a fettine sottili
2 filetti di branzino da 160 g ciascuno
100 g di gamberetti già sgusciati
40 g di burro
4 dl di brodo di pesce
2 dl di vino bianco secco
1 dl di panna
2 rametti di dragoncello
sale
pepe

Rotolo di branzino e salmone affumicato alla verza

Preparazione: 20’ + 25’ di cottura

  • Lavate le foglie di verza, privatele della costola centrale e scottatele per 2 minuti in acqua bollente salata.
  • Scolatele e fatele asciugare su un canovaccio pulito.
  • Disponetele sul piano di lavoro leggermente sovrapposte, in modo da formare un rettangolo.
  • Copritele con le fettine di salmone, distribuitevi sopra i gamberetti sgusciati e sistemate al centro i filetti di branzino, in modo che la coda di uno sia a contatto con la testa dell’altro.
  • Ripiegate i bordi della verza verso l’interno, facendo attenzione che la farcia non fuoriesca; arrotolate il rettangolo e legatelo con refe da cucina.
  • Disponete il rotolo in una teglia foderata con carta da forno, salatelo, pepatelo, aggiungete il burro a fiocchetti e alcune foglie di dragoncello, lavate e asciugate.
  • Bagnate con 2 dl di brodo di pesce e con il vino, infornate e cuocete a 180 °C per circa 20 minuti, bagnando di tanto in tanto con il rimanente brodo di pesce.
  • Trascorso questo tempo sfornate il rotolo e tenetelo da parte.
  • Nella teglia aggiungete al fondo di cottura la panna e lasciate addensare a fuoco vivo; se necessario regolate di sale e pepe.
  • Dopo aver eliminato il refe, affettate il rotolo e disponetelo sul piatto da portata; aggiungete qualche foglia di dragoncello per decorare, irrorate con il fondo di cottura e servite ben caldo.

Vino consigliato: accompagnate con un ottimo Pinot Grigio dell’Alto Adige, Classico, con colore giallo paglierino e intensi profumi fruttati.

pinot_grigio

Il Pinot Grigio è un bianco dal gusto pieno, ricco di estratti, dal profumo floreale e caldo, e a seconda della zona di produzione esprime caratteristiche diverse: si va dalle versioni più raffinate e fresche della Val Venosta, ai vini dal gusto più minerale della Valle dell’Adige, fino a quelli più intensi e strutturati della conca di Bolzano e dell’Oltradige.

Fa parte della famiglia numerosa dei Pinot, ed è considerato uno dei vini bianchi più nobili.

Superficie di produzione:

585 ha (11,3% della superficie vitata in Alto Adige)

Area di coltivazione:

in tutte le zone vinicole, ma soprattutto nella Bassa Atesina e nell’Oltradige

Sinonimi:

Pinot Gris, Grauburgunder, Ruländer

Temperatura di servizio:

10-14 °C (con affinamento in barrique)

Abbinamenti consigliati:

piatti di pesce forti, schlutzkrapfen (tortelli di spinaci tipici) e altre specialità altoatesine

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti