}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

La cucina torinese risente profondamente della vicinanza della Francia figlia di una tradizione principalmente nobile.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il giovedì 5 settembre 2013 | 13:20:00

La cucina torinese risente profondamente della vicinanza della Francia, e anche dello storicamente antico stretto rapporto che la casa regnante del Regno di Sardegna, i Savoia, aveva con lo stato d’Oltralpe.

La cucina di quella che è stata anche capitale italiana è dunque figlia di una tradizione principalmente nobile, con dei pasti rappresentati da più portate.

Raccontando dunque di un pranzo tipico torinese non si può fare a meno di cominciare dall’antipasto. Si tratta di un piatto preparato principalmente con gli insaccati, i fagioli ed il pane.

cacciatorino

Tra gli insaccati famosi nel torinese ricordiamo il cacciatorino, un prodotto ormai esportato in tutta Italia.

Per il pane, soprattutto quello utilizzato negli antipasti, ricordiamo i grissini, una specialità nata qui e nota nella capitale sabauda come rubatà.

Passiamo ai primi piatti. Sono molte le varietà che è possibile gustare nella città savoiarda, tra i più famosi citiamo gli agnolotti di carne, serviti solitamente con un condimento a base di tartufo.

Altro primo tipico di queste terre, come un po’ in tutto il Piemonte, è il risotto.

Sempre restando in tema di primi, ricordiamo un piatto presente principalmente presso le tavole dei più poveri, la bagna cauda, una specie di zuppa con verdure.

bagna cauda

Tra le paste che una volta venivano preparate in casa ricordiamo una specie di fettuccine, i Tajarin, solitamente conditi con sughi al ragù.

Arrivando ai secondi tipici delle tavole torinesi ricordiamo il brasato al barolo, oltre a questa carne occupa un posto di rilievo la preparazione degli animali di cacciagione cotti nel vino.

Di netta influenza d’oltralpe è l’usanza di utilizzare la mostarda per condire le carni, soprattutto il bollito.

La cucina torinese risente dell’influenza della vicina Francia non solo per l’utilizzo di alcuni condimenti, ma anche per quanto riguarda la tradizione in relazione a piatti come le lumache.

Per terminare un buon pasto dobbiamo inevitabilmente passare ai dolci. Soprattutto perché a Torino esiste una vera passione per i dolci. Tant’è che addirittura esiste un dolcetto al cioccolato e mandorle che ha il  nome FIAT.

Sempre parlando di cioccolato ricordiamo il Gianduiotto, il cioccolatino al gianduia che ha conquistato tutto il mondo.

Da gustare lontano da i pasti principali c’è sicuramente il " bicerin", una bevanda di caffè, con l’aggiunta di cioccolato e panna.

Bicerin

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti