}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » La Crescionda è un dolce di origini molto antiche, di consistenza morbida costituito da tre strati.

La Crescionda è un dolce di origini molto antiche, di consistenza morbida costituito da tre strati.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il sabato 10 marzo 2012 | 08:11:00

Un dolce di origini molto antiche caratteristico di Spoleto, città umbra in provincia di Perugia, è la Crescionda, dolce basso di consistenza morbida costituito da tre strati: il fondo formato da amaretti e farina, la parte centrale chiara e morbida come un budino, e lo strato superficiale di colore marrone scuro costituito dal cioccolato. Le sue origini risalgono al medioevo, quando si prediligevano le pietanze agrodolci: la ricetta originaria prevedeva ingredienti come il formaggio pecorino, le uova, il brodo di gallina, pane grattugiato, la buccia di un limone, zucchero, cioccolato fondente o cacao amaro.

La versione odierna della Crescionda è costituita da latte, uova, zucchero, amaretti sbriciolati, limone grattugiato, cioccolata fondente grattugiata, e consiste in un dolce, fresco, molto buono e delicato, che va conservato in frigorifero per 1 o 2 giorni al massimo.


Ingrediente Principale:
Biscotti secchi - Amaretti - Cacao amaro - Amaretto
Ricetta per persone n.
4
Note:
702 calorie a porzione
Ingredienti

80 g di biscotti secchi 
100 g di amaretti 
90 g di zucchero semolato 
2 cucchiai di farina 
3 cucchiai di cacao amaro 
1 bicchierino di liquore all'Amaretto 
4 uova
 olio extravergine di oliva
 zucchero a velo
 burro per la tortiera 
farina per la tortiera
Preparazione: (20')
+
20' di cottura
  • Frullate finemente nel mixer i biscotti secchi e gli amaretti, quindi unite al ricavato lo zucchero semolato, la farina, il cacao, un cucchiaio di olio, il liquore e frullate bene il tutto.
  • Aggiungete anche le uova e azionate l’apparecchio ancora per qualche minuto.
  • Versate il latte a temperatura ambiente, unendolo a filo e continuando sempre a frullare: ne risulterà un composto estremamente liquido, che verserete in una tortiera antiaderente, imburrata e infarinata.
  • Passate il dolce in forno caldo a 180 °C per circa 20 minuti. 
  • Per controllarne la cottura infilate al centro uno stecchino di legno: dovrà uscire perfettamente asciutto. 
  • Sfornate la crescionda e fatela intiepidire prima di cospargerla di zucchero a velo. 
  • Decorate a piacere con una julienne di buccia di agrumi e servite.

Altre ricette che ti potrebbero interessare:





budini_di_zucca




Ricerca personalizzata

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

Random Ricette

I miei preferiti