}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Tonno alla calabrese.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il domenica 18 agosto 2013 | 20:33:00

Ricetta per persone n.

4

Ingredienti:

800 g di tonno fresco, in un solo pezzo
1 costola di sedano
1 Cipolla Rossa di Tropea
1 carota
4 spicchi di aglio
2 foglie di alloro
1 cucchiaio di capperi sott?aceto
2 ciuffetti di prezzemolo
5 foglie di basilico
2-3 foglie di mentuccia
1 cucchiaio di aceto di vino
olio extravergine di oliva
sale
pepe

tonno alla calabrese

Il tonno, come molti altri pesci, ha bisogno di cotture brevi, per evitare la perdita dei succhi. Nei suoi muscoli vi sono varie proteine sensibili al calore. In particolare il collagene, la miosina e l’actina.

Preparazione:  30’ + 1 ora e 10’ di cottura

  • Preparate un court-bouillon: versate in una capace casseruola circa 2 l di acqua, una presa di sale, il sedano, la cipolla e la carota, mondati, lavati e interi.
  • Portate sul fuoco e lasciate bollire per 50 minuti, quindi filtrate il brodo e fatelo raffreddare.
  • Sbucciate e tritate 2 spicchi di aglio insieme con le foglie di alloro e aggiungeteli al brodo con il tonno, precedentemente legato con refe da cucina; portate a ebollizione e cuocete a fiamma bassa per circa 20 minuti, fino a quando il tonno sarà cotto anche internamente.
  • Scolatelo bene, tagliatelo a fette piuttosto spesse, adagiatele sul piatto da portata, condite con un filo di olio e poco pepe e tenete in caldo.
  • Sciacquate e strizzate bene i capperi; mondate, lavate e asciugate il prezzemolo, il basilico e la menta, quindi riunite le erbe aromatiche in un mortaio insieme ai capperi e all’aglio rimasto, sbucciato.
  • Pestate con cura il tutto fino a ottenere una poltiglia, diluitela con olio e aceto, regolate di sale, versate questa salsa sul tonno e servite.

.Vino consigliato:  Il tonno è un pesce molto gustoso che può essere abbinato a un vino rosato come il Lamezia o il Lagrein Kretzer dell’Alto Adige.

      lagrein

      Il vitigno Lagrein è caratteristico dell'Alto Adige. Parzialmente vinificato in bianco dà  origine al tipo rosato (kretzer). Con vinificazione in rosso si ricava il tipo dunkel (scuro). E' consentita un'aggiunta del 5% di altre uve locali. Il rosato è un magnifico accompagnatore dello speck e di tutti gli altri salumi altoatesini da antipasto. Molto versatile, accompagna anche i piatti di pesce. Il tipo scuro esalta le pietanze a base di maiale e di vitello, i salumi cotti e i formaggi stagionati.


      L'Alto Adige Doc è prodotto in trentaquattro comuni della provincia di Bolzano. Questo territorio, favorito da una posizione privilegiata, vanta una tradizione vitivinicola fra le più antiche d'Europa. Si dice che in Trentino la vite sia stata introdotta dagli Etruschi tra il 1500 e il 1000 a.C., ma che l'apporto fondamentale sia stato dato dai Romani, che proprio in questa zona scoprirono l'arte di conservare il vino in botti di legno. Oggi la produzione vitivinicola del Trentino Alto Adige è rinomata per la grande varietà di vitigni coltivati e di vini prodotti. Sotto l'unica denominazione Alto Adige Doc, ad esempio, è riunita un vastissima scelta di vini rossi, bianchi e rosati anche nelle versioni Spumante Passito e Riserva.


      La zona di produzione della Doc Alto Adige comprende molti comuni in provincia di Bolzano: Andriano, Appiano, Bolzano, Bronzolo, Caines, Caldaro, Cermes, Cornedo all'Isarco, Cortaccia, Cortina all'Adige, Egna, Fiè allo Sciliar, Gargazzone, Lagundo, Laives, Lana, Magrè all'Adige, Marlengo, Meltina, Merano, Montagna, Nalles, Ora, Postal, Renon, Rifiano, Salorno, San Genesio Atesino, San Pancrazio d'Ultimo, Scena, Termeno, Terlano, Tesimo, Tirolo e Vadena.


      Il vino Alto Adige - Lagrein Rosato (Lagrein Kretzer) Doc e' un vino rosato che si abbina bene con piatti unici ed in particolare pizza.


      L'Alto Adige Traminer aromatico va bevuto in calici a tulipano svasato a 8-10 gradi di temperatura. Si abbina bene a creme di verdure, minestre, arrosti di carni bianche, preparazioni a base di fegato d'oca, crostacei, grana fresco ed è anche un ottimo aperitivo. Il Lagrein Rosato deve essere servito in calici di media capacità a tulipano ampio, alla temperatura di servizio di 12-14 gradi. Si abbina bene ad arrosti di carni bianche, soprattutto maiale, a piatti della cucina regionale, fra cui i tipici canederli e al Grana padano. Il Pinot nero, nella versione Fermo, si sposa bene a tutta la varietà dei salumi locali, ad arrosti di carni bianche e rosse, alla selvaggina e al Grana padano stagionato. Va servito in calici bordolesi alla temperatura di circa 16-18 gradi.

      Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

      SHARE

      A proposito di: Maia Susana Diaz

      Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

      0 commenti :

      Posta un commento

      Archivio Ricette

      vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

      I miei preferiti