}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Canederli allo speck

Pubblicato da Maia Susana Diaz il giovedì 3 gennaio 2013 | 19:23:00

canederli allo speck
I canederli o Knödel dal ted. Knot (nodo, grumo) o knedlíky in ceco sono un primo piatto tipico della cucina tedesca sudorientale, austriaca, ceca, slovacca, polacca, trentina e altoatesina. Si tratta di grossi gnocchi composti di un impasto a composizione variabile di pane raffermo.
Mentre nella cucina tedesca questi grossi gnocchi sono molto diffusi con uno sterminato novero di varianti e nomi differenti (oltre a Knödel anche Klöße), nella cucina italiana sono presenti unicamente nelle cucine regionali del Trentino Alto Adige, del Friuli, dell'alto Veneto. In particolare, "canederli" è un termine tradotto di Knödel, e che si riferisce unicamente alle ricette di Knödel più diffuse nel Tirolo. In friulano i canederli sono chiamati chineglis o chineghi.
Una prima rappresentazione di "Knödel" si trova in un affresco nella cappella di Castel d'Appiano risalente attorno al 1180.
Ingredienti principali:
mollica di pane casareccio raffermo
speck
scalogni


 Ricetta per persone n.
4
 
Note:

600 calorie a porzione



Ingredienti:

300 g di mollica di pane casareccio raffermo
200 g di speck
300 g di scalogni
50 g di burro
2 uova
2,5 dl di latte
2 cucchiai di farina
prezzemolo tritato
cumino
sale




Preparazione:  30’ + 15’ di cottura
  • Tagliate il pane a pezzi molto piccoli e mettetelo in una terrina con 70 g di speck tritato.
  • Aggiungete le uova sbattute con il latte e abbondante prezzemolo, mescola­te, coprite e fate riposare per 30 minuti.
  • Fate appassire uno scalogno tritato in un dado di burro, versate nel composto, unite farina, sale, pepe.
  • Mescolate e, se occorre, aggiungete farina o latte, fino ad avere un’insieme denso e consistente.
  • Preparate 16 palline e fatele sobbolli­ re in acqua bollente salata per 15 minuti.
  • Pulite e affettate gli scalogni rimasti, soffriggeteli a fuoco dolce nel restante burro, con lo speck avanzato, tagliato a cubetti.
  • Scolate i canederli con il mesto­ lo forato, uniteli a scalogni e speck e fate in modo che prendano il condimento, senza toccarli, scuotendo la padella.
canederli cottura
IL TRUCCO:
Per controllare se il composto è della consistenza giusta, fate una pallina e gettatela in acqua bollente. Se si disfa, aggiungete farina o mollica all'impasto.
 

Ricerca personalizzata
Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti