}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Tra le strade del vino, gli itinerari da non perdere: Trentino: itinerario in 14 tappe.

Tra le strade del vino, gli itinerari da non perdere: Trentino: itinerario in 14 tappe.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il domenica 29 luglio 2018 | 19:03:00

Sulla Strada del vino in Trentino per degustare corposi vini rossi e aromatici vini bianchi, senza dimenticare le grappe locali.

La ricchezza dei profumi e dei sapori del Trentino è immensa, ma da qualche parte si deve pur iniziare! Ecco perché un weekend all'insegna del gusto, e delle degustazioni, lungo la Strada del Vino in Trentino è una brillante idea per quest'autunno. Ecco un itinerario perfetto per 72 ore in Trentino.

1. Alla scoperta del Marzemino

Un viaggio all'insegna dei sapori trentini non può che iniziare con una degustazione di uno dei vini simbolo della regione, il Marzemino, in una delle numerose cantine che punteggiano la Strada del vino Trentino. Un'altra deliziosa sosta sempre nei dintorni di Rovereto è quella a Castel Noarna, dove scoprire e degustare i vini della Cantina - Nosiola, Chardonnay, Sauvignon blanc, Merlot e Teroldego. Inoltre si può visitare il Castello affrescato risalente all'XI secolo che domina la Vallagarina, e ospita la Cantina della famiglia Zani.

I filari di uva, che danno vita ad eccellenti vini - Foto: Pixabay

2. Rovereto

Una sosta sulla strada per Rovereto è perfetta per fare acquisti: alla Casa del Vino della Vallagarina troverete non solo vino e distillati delle migliori cantine della Vallagarina ma anche salumi e formaggi, insieme a miele e olio extravergine di oliva, altri due grandi classici del territorio.

3. Sulla Strada del Vino verso Trento

Dopo aver battuto la zona di Rovereto si prosegue verso Nord in direzione di Trento. La città offre moltissimi spunti sia culturali che gastronomici: il nuovo Museo di Scienze Naturali di Trento, il MUSE (4) sa affascinare adulti e bambini, mentre gli appassionati di arte possono ammirare lo stupendo Ciclo dei mesi sulle pareti affrescate del Castello del Buonconsiglio (5) oppure fare una tappa al MART (6), il Museo di Arte Moderna e Contemporanea progettato da Renzo Piano, per visitare una delle esposizioni del momento.

Il Castello del Buonconsiglio a Trento, la città del Concilio - Foto: Pixabay

4. Visita ai castelli trentini

Tantissimi i castelli e le fortezze che si possono visitare in Trentino, appena fuori l'uscita di Rovereto Nord della A22, come il Castel Beseno, affascinante maniero cinto da alte mura da cui si può godere uno splendido panorama sulla Vallagarina, e Castel Pietra, presente già nel XII secolo, visitabile su prenotazione.

Molti sono i castelli che punteggiano il Trentino, come il Castello di Avio e quello di Arco al confine meridionale con il Veneto - Foto: Pixabay

5. Il Teroldego e la Piana Rotaliana

Superato Trento si raggiunge la zona di Mezzocorona, e la Piana Rotaliana. Qui si possono visitare le Cantine della Fondazione Edmund Mach - Istituto Agrario di San Michele all'Adige, che si trovano in una curiosa location, nelle stanze di un monastero del XII secolo, dove l'antica architettura incontra le moderne tecniche di produzione del metodo classico. Dopo la visita è d'obbligo una fermata in un'azienda agricola per assaporare gli aromi del Teroldego Rotaliano.

6. Degustazioni e cantine sulla Strada del Vino in Trentino

In Trentino, Teroldego è sinonimo di Foradori: la famosa Cantina di Mezzolombardo, portata avanti dalla signora del vino, Elisabetta Foradori, è una tappa immancabile per concludere in bellezza queste 72 ore all'insegna dell'eccellenza enogastronomica trentina. Per gli amanti del vino bianco, non perdete l'occasione di assaggiare il Pinot grigio Fuoripista, dal carattere prettamente delicato. Contattate la cantina per visite e degustazioni.

7. Passeggiate e relax

A Mezzocorona si può anche prendere la funivia che porta a 900 metri di altezza per ammirare la Piana Rotaliana dall'alto. Dopo una passeggiata pomeridiana, concedetevi un'ottima cena a base di piatti tradizionali trentini in una delle eccellenti trattorie in città.

8. La Valle del Müller-Thurgau

Più ad est si apre la Val di Cembra, terra di un altro vino che definisce per antonomasia il Trentino, il Müller-Thurgau. A Cembra potete scoprire tutte le caratteristiche di questo vino bianco piuttosto aromatico, passando alla Cantina di Montagna (13), per poi approdare alle grappe trentine alla Distilleria Giacomozzi di Segonzano .

Cembra, Faver e la Valle circostante visti da Sevignano, Segonzano - By Syrio (Own work), via Wikimedia Creative Commons

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

Random Ricette

I miei preferiti