}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Arrosto di spalla di cervo della Nuova Zelanda con verdura al forno.

Arrosto di spalla di cervo della Nuova Zelanda con verdura al forno.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il venerdì 14 dicembre 2012 | 12:48:00


Arrosto di spalla di cervo della Nuova Zelanda con verdura al forno
La Nuova Zelanda è conosciuta non soltanto per la sua stupenda natura, ma anche per un'agricoltura avanzata con vaste superfici dedite al pascolo per l'allevamento degli animali - un punto a favore anche per l'allevamento dei cervi. Questo avviene seguendo severi criteri di qualità - viene rinunciato completamente all'impiego di ormoni o steroidi. Non c'è dunque da meravigliarsi se la carne di cervo della Nuova Zelanda è sana e digeribile.  Inoltre è povera di grassi, colesterolo e calorie e convince con il suo sapore leggermente aromatico.
La carne di cervo della Nuova Zelanda è magra, tenera e facile da prepararsi. Il modo migliore di cucinarla è quello di rosolarla brevemente a fiamma vivace e di servirla con contorni leggeri e semplici. In questo modo viene valorizzato il suo sapore unico. Facile, semplice e semplicemente gustosa - ideale per persone molto occupate che amano nutrirsi in modo salutare.
La carne di cervo della Nuova Zelanda può essere usata in modo straordinariamente versatile e va d'accordo con quasi ogni stile di cucina. Al massimo è la propria fantasia a porre limiti. Provate: carne di cervo su letto di insalata, come sminuzzato, sulla pizza, in un satay piccante o accompagnata alle Vostre creazioni di pasta. È ideale come bistecca alla griglia, medaglione o kebab. Per vedere le proposte di ricette cliccate qui. La versatilità, la facile preparazione e la disponibilità tutto l'anno fanno della carne di cervo della Nuova Zelanda il prodotto di successo di tutto l'anno.
cervo1  

Ingredienti: per 8 persone
 
ca. 1 kg di spalla di cervo della Nuova Zelanda
(in alternativa: coscia del cervo)
2 coste di sedano
400 g  di patate novelle
12 cipolle o scalogni piccoli
400 g di zucca Hokkaido
1 pastinaca oppure 1 radice di prezzemolo
400 g di patate dolci
1 mazzetto di timo
3-4 cucchiai di olio di colza
2 cucchiaini di senape in grani
1 cucchiaino di sale marino e 1 di pepe tritato
sale, pepe
4-5 cucchiai di vino rosso
2 cucchiai di pomodori passati
200 ml di fondo di vitello
1 cucchiaino di fecola


Preparazione:
  • Preriscaldare il forno a 180 °C (160 °C se in presenza di un forno ventilato).
  • Legare la carne con lo spago da cucina in intervalli di circa 5 cm in modo tale che l'arrosto diventi uniformemente rotondo.
  • Lavare il sedano e le patate ed asciugarli con un panno da cucina.
  • Tagliare le patate in quattro pezzi per il lungo e le coste di sedano perpendicolarmente.
  • Sbucciare le cipolle, la zucca, la pastinaca e le patate dolci.
  • Tagliare a spicchi le cipolle e la zucca, dividere in quattro la pastinaca nel senso della lunghezza e fare a dadini le patate dolci.
  • Lavare e asciugare scuotendo il timo e staccarne le foglioline.
  • Rosolare l’arrosto di cervo su tutti i lati in una grande padella antiaderente resistente al calore o in una piccola casseruola contenente olio.
  • Togliere l’arrosto dalla padella, cospargerlo di senape e condire con sale, pepe e timo. 
  • Salare e pepare le patate e rosolarle nella padella.
  • Mettere la schiena di cervo sulle patate e infornare per 10 minuti.
  • Mettere la verdura rimanente nella padella, mischiare con le patate e condire. 
  • Far cuocere per altri 30-40 minuti in forno.
  • Togliere la carne e la verdura dalla padella.
  • Bagnare il fondo dell’arrosto con il vino rosso, aggiungere i pomodori passati e farlo ritirare fino a quando la quantità non corrisponde alla metà di quella originaria.
  • Sfumare con il fondo di vitello e far ridurre alla metà.
  • Mischiare la fecola con un po’ di acqua fredda e aggiungere la mistura alla salsa, poi far nuovamente cuocere per poco tempo.
  • Nel frattempo tagliare la carne a fettine e guarnirla con la verdura. Servire con la salsa di vino rosso.
 
Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti