}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Omelette alla marmellata.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il lunedì 3 dicembre 2012 | 11:08:00

omelette alla marmellata
L'omelette è un piatto che arriva dalla cucina francese economico e velocissimo da cucinare, ma non pensate che sia un piatto di poco conto adatto solamente ad una cena o un pranzo veloci e di poche pretese. Oltre alla omelette di base, preparata usando solo le uova, ci sono anche le omelette farcite, ed una versione farcita di funghi porcini o di cime di luppolo saltate che è una vera delizia. Ci sono anche le omelettes dolci como in questo caso.
Ingredienti principali:

uova
marmellata di albicocche o pesche

Ricetta per persone n.


 

Note:
Si può anche usare confettura di arancia, diluita con poco Grand Marnier o mandarinetto. Si avrà in tal modo un dolce che ricorda le crépes Suzette.

Ingredienti:
uova: 6
marmellata di albicocche o pesche: 80 g
zucchero: 50 g
burro: 1 cucchiaio
sale: 1 pizzico



Preparazione: 5’ + 5’ di cottura
  • Sbattete leggermente in una terrina le uovo con il sale e un cucchiaio di zucchero abbondante.
  • Preparate quindi l'omelette versando 1/4 di composto nella padella calda con il burro.
  • Ruotate la padella per distri­buire bene le uova e quando la frittatina è rappresa fatela scivolare su un piatto.
  • Ripetete 4 volte.
  • Scaldate leggermente la marmellata e mettetela al centro delle omelettes prima di ripiegarle.
  • Sistemate le omelettes così preparate su un piatto di portata già caldo.
  • Cospargetele con lo zucchero rimasto e con una forchetta arroventata formate dei disegni sulla superficie.
NOTA DIETETICA:
È un'ottima merenda, ma sconsigliata come dessert a fine pasto perché, essendo molto ricca di proteine e nutriente, affaticherebbe notevolmente la digestione. Sconsigliata comunque in caso di diabete, colesterolo elevato, ipertensione, diete dimagranti, allergie alimentari, Ricordarsi che le uova fritte hanno un tempo di permanenza nello stomaco di circa 180 minuti: faccia attenzio­ne dunque chi soffre di malattie dell'apparato digerente o chi è particolarmente sensibile e deli­cato. Se le preparate per i bambini non utilizzate liquore.

 
Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti