}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Quiche con cipolle e timo, il goloso frutto d’autunno protagonista assoluto di un menu raffinato.

Quiche con cipolle e timo, il goloso frutto d’autunno protagonista assoluto di un menu raffinato.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il sabato 17 novembre 2012 | 18:14:00

quiche con cipolle e timo
Ingredienti principali:

pasta brìsée fresca  
castagne   
pancetta a cubetti 



Ricetta per persone n.
4

Ingredienti:

un disco di pasta brisée fresca
200 g di castagne
80 g di pancetta a cubetti
80 mi di panna fresca
cipolle piccole
100 g di grana padano grattugiato
un uovo
timo e finocchietto
burro
sale
pepe



Note:

560 calorie a porzione
-->
Preparazione: 30’ + 1 ora e 30’ di cottura
  • Appoggiate il filetto su un tagliere e praticate due profonde incisioni parallele per tutta la lunghezza della carne.
  • Sgocciolate molto bene i pomodori secchi e tritateli con i semi di finocchio, uno spicchio d'aglio e la metà del mazzetto di timo.
  • Condite il trito così preparato con sale e pepe e inseritelo nei tagli effettuati sul filetto.
  • Accendete il forno a 180°.
  • Richiudete la carne legandola con spago da cucina e adagiatela in una pirofila.
  • Mettete nella pirofila lo spicchio d'aglio e i rametti di timo rimasti, condite con un generoso giro d'olio, sale e pepe e infornate per 50 minuti.
  • A metà cottura spennellate la carne col suo fondo di cottura.
  • A cottura ultimata, togliete il filetto dal forno, togliete lo spago, affettatelo e servitelo
La pasta brisè o pasta brisée è una delle paste base della cucina classica francese. Ha un gusto neutro, tuttavia è possibile darle un gusto dolce aggiungendo zucchero o darle alcuni aromi specifici, ad esempio aggiungendo cacao amaro. È estremamente friabile ed assume un colore giallo meno intenso della pasta frolla, dal momento che non contiene uova.
Si chiama brisée perché si impasta prima la materia grassa (burro) con la farina nella quantità sufficiente ad ottenere un impasto di pezzettini staccati l'uno dall'altro; poi si aggiunge la quantità di acqua ben fredda (a cucchiaiate, uno alla volta) necessaria per ottenere una pasta omogenea; nella pasta brisè si mette sempre il sale ed è tradizionalmente una pasta per torte salate (la pasta per le torte dolci è sempre stata la pasta frolla, che, in origine, era anch'essa una pasta neutra).
Per donare un colore dorato alla pasta bisogna spalmarne la superficie con del tuorlo d'uovo sbattuto prima di farla cuocere in forno.
Per le varianti dolce e salata aggiungere due cucchiaini di zucchero o di sale prima di aggiungere l'acqua fredda.
pasta brise

 
Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti