}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Brasato al barolo.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il mercoledì 17 aprile 2013 | 19:49:00

brasato al barolo
Il brasato al Barolo è un piatto tipico della tradizione culinaria Piemontese molto gustoso ma altrettanto laborioso nella preparazione.
Questa ricetta è sicuramente una delle più rappresentative del Piemonte per l'utilizzo, innanzitutto, del Barolo, tipico vino di questa regione, ed in secondo luogo della carne di bovino piemontese, il fillone, allevato con dei criteri particolari.
Per quanto riguarda l'origine del brasato al Barolo, non si sa molto, anche se il metodo di cottura per la preparazione del brasato era conosciuto già in antichità.
Naturalmente, l'aggiunta del Barolo ha dato alla ricetta quel tocco in più, quell'aroma particolare ed il gusto inconfondibile che fanno del brasato al Barolo una delle ricette più conosciute ed apprezzate della cucina Italiana, anche all'estero.

Ingredienti principali:
polpa di manzo
Barolo
sedano
mazzetto aromatico

Ricetta per persone n.
6
Ingredienti:
polpa di manzo (parte della coscia) kg 1
una bottiglia di Barolo
sedano
carote
cipolle
aglio
mazzetto aromatico
chiodi di garofano
noce moscata
brandy
cannella in polvere
burro
sale
pepe nero in grani


Preparazione: 45’ + 6 ore di marinatura
  • Mettete la carne in una ciotola insieme con 2 carote.
  • Raschiate e tagliate a grossi tocchi, 2 cipolle medie steccate con 4 chiodi di garofano, 2 spicchi d'aglio interi, una costa di sedano, il mazzetto aromatico (prezzemolo, salvia, alloro, rosmarino), 5-6 granelli di pepe, un pizzicone di sale, uno di cannella e una grattatina di noce moscata.
  • Bagnate con tutto il vino poi coprite il recipiente e ponetelo in un luogo fresco, lasciando marinare la carne per almeno 6 ore (meglio per una notte).
  • Al momento di preparare il brasato, sgocciolate la polpa della marinata e ponetela in una casseruola in cui avrete fatto scaldare una cucchiaiata di burro.
  • Rosolate la carne a fuoco vivo, facendola colorire, poi spruzzatela con un bicchierino di brandy e fiammeggiatela.
  • Appena l'alcol sarà evaporato, unite le verdure e il vino della marinata, filtrato.
  • Incoperchiate e cuocete a fuoco moderatissimo per circa 4 ore: poco prima di terminare la cottura, passata il sugo (tranne il mazzetto aromatico al passaverdura e versatelo sulla carne.
  • Tenete il brasato sul fuoco ancora per 10' poi servitelo caldissimo con il sugo e con del purè di patate o con polenta.
 

Ricerca personalizzata
Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti