}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.

Tartellette ai porri.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il giovedì 12 aprile 2012 | 14:22:00




Ingrediente Principale:
Farina integrale biologica - Farina "00" - Burro - Gruyère
Ricetta per persone n.
4
Note:
285 calorie a porzione
Ingredienti
150 g di farina integrale biologica
20 g di farina "00"
90 g di burro
2 porri
2 dl di latte
un uovo
30 g di grana grattugiato
50 g di gruyère
sale

Preparazione:  25'  + 50' di cottura
  • Riunite la farina, 70 g di burro a dadini e una presa di sale nel mixer e azionate finché si formerà un composto sbriciolato.
  • Con l'apparecchio in movi­mento versate mezzo di scarso di acqua fredda e continuate a impastare fino alla formazione di una palla di pasta omogenea. 
  • Avvol­getela nella pellicola e met­tetela in frigo 30 minuti. 
  • Stufate i porri affet­tati sottili in una padel­la antiaderente con il burro rimasto, una presa di sale e un mestolino di acqua cal­da, per 10 minuti.
  • Spolveriz­zateli con la farina"00",mescolate, versate il latte e proseguite la cottura per 5 minuti. 
  • Lasciate intiepidire e incorporate il grana, l'uovo e il gruyère grattugiato. 
  • Con la pasta stesa in una sfoglia sottile ri­vestite 8 stampini da tartelleta di 8 cm di diametro, riempiteli con la crema di porri e cuocete le tartellette in forno preriscaldato a 200°, per circa 25 minuti.
  • Spolverizzate il fon­do di una teglia con un cucchiaio di zucchero e fa­telo caramellare sul fuocoUnite una spruzzata di vino.
  • Lavate le mele, mettetele nella teglia con un ciuffo di rosmarino e irrora­tele con il fondo caramella­to. 
  • Fatele cuocere in forno caldo a 230° e cuocetele per 20 minuti bagnandole spes­so con il fondo di cottura.
  • Salate i filetti, pepa­teli, infarinateli e roso­lateli da entrambi i lati in una padella capiente con il bur­ro rimasto e un cucchiaio d'olio.
  • Cuoceteli 5 minuti per parte, poi toglieteli dal­la padella e teneteli al caldo.
  • Versate nella stessa padella il succo di li­mone e il liquore rimasto.
  • Scaldate il fondo dì cottura, unite la panna e lasciate su fuoco vivo, sempre mesco­lando, finché la salsina si ad­densa. 
  • Salate e pepate. 
  • Servite i filetti dispo­sti su piatti



Altre ricette che ti potrebbero interessare:





Ricerca personalizzata
Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti