}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Pomodori gratinati alla pugliese.

Pomodori gratinati alla pugliese.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on lunedì 23 novembre 2015 | 20:07:00

Per gli amanti dei sapori mediterranei ecco una ricetta che fa parte della tradizione gastronomica pugliese: i pomodori gratinati alla pugliese, conosciuti anche come pomodori arraganati (ovvero gratinati in dialetto pugliese). Si tratta di pomodori ripieni gratinati in forno di cui esistono numerose varianti, noi abbiamo scelto una versione gustosa ma semplice che prevede una farcitura a base di pangrattato, acciughe e capperi profumata al basilico.

Ingredienti:
4 grossi pomodori maturi e sodi
2 cucchiai di prezzemolo tritato
2 cucchiai di erba cipollina tritata
6 foglie basilico
6 foglie menta
30 g di mollica di pane grattugiata 
30 g di pecorino grattugiato
3 cucchiai olio d'oliva
sale e pepe: q.b

pomodori alla pugliese

Preparazione: 25’

Cottura: 20’

  • Lavate ed asciugate i pomodori, tagliateli orizzontalmente, privateli dei
    semi, spruzzateli di sale, capovolgeteli e lasciateli riposare per 15 minuti
    perché perdano l'acqua di vegetazione.
  • Asciugateli con carta assorbente da cucina e disponeteli nella pirofila, unta con metà dell'olio.
  • Lavate e tritate le foglie di basilico e di menta e mettetele nella terrina con il prezzemolo, l'erba cipollina, il pane, il formaggio, sale e pepe.
  • Distribuite il composto nei pomodori, irrorateli con l'olio rimasto e mette­te in forno già caldo per circa 20 minuti.
vino ostuni puglia

Abbinamento vino: Bianco di Ostuni (Puglia) a 11 °C

L'Ostuni Doc è un vino da pasto prodotto nelle tipologie Bianco e Ottavianello
E' un vino tipico della regione Puglia, prodotto in provincia di Brindisi. I vitigni da cui si produce l'Ostuni Doc Bianco sono: Impigno per una percentuale che va dal 50 all'85%; Francavilla, per il 15-50%, Verdeca e Bianco d'Alessano per un massimo del 10%. L'Ostuni Doc Rosato, detto anche Ottavianello, si produce con uve Ottavianello per almeno l'85% e Negramaro, Malvasia nera, Sussumaniello, Notar Domenico per un massimo del 15%

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti