}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Budino di pane, cioccolato e fichi.

Budino di pane, cioccolato e fichi.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il mercoledì 18 novembre 2015 | 22:48:00

Budino di pane e fichi ecco una ricetta deliziosa per le feste.

La tradizione dei dolci di Natale è talmente varia in Italia che, da nord a sud, sono presenti una miriade di  dolci tutti diversi e deliziosi: il torrone, il panettone, il croccante, il pandoro, gli struffoli sono solo alcuni dei dolci di Natale più conosciuti ed apprezzati.

Se anche tu sei alla ricerca del perfetto dolce di Natale per impreziosire ed allietare la tua tavola delle feste, sei nel posto giusto.

Ingredienti: per 4 persone

latte g 400
zucchero g 100
pane raffermo g 90
cioccolato fondente g 60
4 fichi secchi
2 fave di cacao tostate
2 tuorli
un uovo
burro

budino di pane e fichi

Preparazione: 50’

  • Portate a bollore il latte, unite i fichi tagliati a pezzettini e fateli ammorbidire per 10', poi toglieteli e teneteli da parte.
  • Ora unite al latte,il cioccolato grattudgiato e lo zucchero.
  • Quando il cioccolato sarà sciolto versate il latte,al cioccolato sulle uova leggermente battute e poi il tutto sul pane tagliato a pezzettini.
  • Lasciate che il pane assorba il liquido poi frullate velocemente, unite i fichi tenuti da parte, versate negli stampini imburrati e cuocete a bagnomaria in forno per 30' a 140 °C.
  • Servite i budini cosparsi con le fave di cacao sminuzzate (o in alternativa con del cacao amaro).

Quanto nutre una porzione: 447 calorie.

Vino consigliato: Moscato di Scanzo, Aleatico di Gradoli.

moscato di scanzo

 

Il Moscato di Scanzo è un vino passito ottenuto esclusivamente dalla vinificazione delle uve provenienti da un vitigno autoctono selezionato negli anni ‘70 dall’allora Ispettorato Agrario. Storici locali fanno risalire la coltivazione della vite al periodo pre-romano, altri ritengono che furono proprio i romani ad introdurne la coltivazione nelle vocate zone collinari. Altri documenti storici ci confermano la particolare fortuna di questo vino passito nel ‘600 e nel ‘700.

La Docg Moscato di Scanzo si caratterizza per essere la più piccola d' Italia: la zona di produzione è limitata a una porzione del Comune di Scanzorosciate (BG) e i produttori sono 39, di cui 33 aderenti al Consorzio di Tutela.

La superficie a vigneto non supera i 31 ettari, con una produzione vinicola di poco superiore alle 60.000 bottiglie all'anno. Il Moscato di Scanzo è un vitigno a bacca rossa.

Abbinamenti e temperatura di servizio.

Il Moscato di Scanzo va servito in piccoli calici per vini da dessert a una temperatura di 8-10°C. Va abbinato a dolci da forno, dolci a pasta lievitata poco consistenti, in particolare a base di frutta; indicati anche zabaione, panna cotta, dessert piemontesi a base di panna, panettone e pandoro.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

CONDIVIDI

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti