}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , » Una marea di ricette per il menú di Pasqua: bigoli in salsa, la ricetta originale.

Una marea di ricette per il menú di Pasqua: bigoli in salsa, la ricetta originale.

Pubblicato da Maria Susana Diaz il venerdì 5 aprile 2019 | 19:59:00

I bigoli sono uno speciale tipo di pasta, tipica della zona di Bassano. Io non conosco nessuno che ormai li faccia in casa. Da noi si comprano, e non è sempre fa­cile trovarli. In ogni caso, possono essere sostituiti da grossi spaghetti.

Nella ricetta originale sono preparati con grano tenero, acqua e sale.

La principale caratteristica di questa pasta è la sua ruvidità, che le consente di trattenere sughi e condimenti; questa sua peculiarità le viene donata dal tipo di preparazione a filiera che impiega torchi a forma tradizionale e originariamente azionato a mano.

Si chiamano comunque bigoli anche quelli di sezione quadrangolare creati con l'apposito rullo, azionato sia a manovella sia con motore elettrico.
I bigoli sono uno speciale tipo di pasta, tipica della zona di Bassano.


La ricetta.

I bigoli in salsa sono un piatto tradi­zionale del venerdì di Pasqua. A Verona c’è una versione diversa, con le “sardele” del lago di Garda.
Leggi anche: Una marea di ricette per il menú di Pasqua: impanata pasquale ragusana.
Una volta all’anno preparo in casa i bigoli col torchio: un lavoraccio per le mie povere braccia.

Ingredienti.


per 4 persone.
bigoli g 400
2 grosse cipolle
6 sardine sotto sale
olio d’oliva

Preparazione.

20'
  1. Tagliare sottilmente le cipolle e metterle in padella a imbiondire con un filo d’olio.
  2. Bagnarle con un po’ d’acqua e farle appassire, senza che prendano colore.
  3. Diliscare le sardine, raschiarle dal sale, metterle a pezzetti nella cipolla e farle spappolare.
  4. Si deve ottenere un sughetto denso e molto gustoso.



Cottura.

10'
  • Lessare i bigoli in abbondante acqua salata pochissimo.
  • Scolarli al dente e passarli nella padella con la salsa e un mestolo della loro acqua di cottura.
  • Farli mantecare e servirli.

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter o sulla tua bacheca su Facebook. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

A proposito di: Maria Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

2 commenti :

  1. Acciughe e cipolle, per un piatto di magro della tradizione povera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Giampaolo Rossi.- Di tradizione questo piatto povero si mangiava di venerdì o nelle feste che imponevano una cucina “di magro” , oggi restano una delle ricette della tradizione più amate della cucina locale.

      Elimina

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

Random Ricette

I miei preferiti