}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , , , » Alla ricerca del perfetto Dolce di Natale: i Petrali dolci tipici di Reggio Calabria.

Alla ricerca del perfetto Dolce di Natale: i Petrali dolci tipici di Reggio Calabria.

PUBBLICATO DA Maia Susana Diaz on martedì 20 dicembre 2016 | 22:17:00

Se anche tu sei alla ricerca del perfetto dolce di Natale per impreziosire ed allietare la tua tavola delle feste, sei nel posto giusto.

In questa sezione troverai tantissimi dolci di Natale, dai più tradizionali ai più fantasiosi, per stupire i tuoi ospiti durante le feste.

Molti di questi dolci di Natale possono diventare delle graditissime idee regalo a tema culinario per fare la felicità di golosi e buongustai.

Scopri tutte le gustose ricette di Dolci e Dessert per Natale facili da preparare e ottime in ogni occasione con La Cucina di Susana in collaborazione con Il Mondo dei Dolci.
I Petrali sono dei dolci tipici di Reggio Calabria.

Sono dei dolci di pastafrolla ripieni a forma di mezzaluna, con all'interno un ripieno ottenuto facendo macerare per molti giorni nel vin cotto e nel caffè zuccherato un tritato di fichi secchi, noci, mandorle, buccia di arancia e di mandarino.

L'esterno è di solito guarnito con una spennellata di rosso d'uovo sbattuto e diavoletti colorati (piccole palline di zucchero colorate); alternativamente posso essere guarniti con glassa di zucchero, con cioccolato fondente o cioccolato bianco.

Tali dolci vengono usualmente preparati e consumati durante le festività natalizie.
petrali
Preparazione: per 4 persone
    Per il ripieno:
    1/2 kg. di mandorle
    1 kg. di noci
    1/2 kg. di fichi
    1 tazza di cioccolato amaro in polvere
    1 tazza di caffè
    1 tazza di mosto cotto
    4 cucchiai abbondanti di miele
    marmellata
    cannella
    cioccolato fondente a pezzi piccoli
    Per la sfoglia:
    1 kg. di farina
    5 uova intere
    300 g. di zucchero
    2 bustine di vaniglia
    400 g. di burro
    2 bustine di lievito
    la buccia grattugiata di un limone

Preparazione:
  • Sgusciate le mandorle, pelatele e fatele tostare in forno. 
  • Sgusciate le noci. 
  • Quindi prendete le mandorle le noci e fichi macinateli, mescolateli a quattro o cinque cucchiai abbondanti di miele.
  • Aggiungete, poco alla volta alternando, un poco di caffè, di cioccolato e di mosto cotto, marmellata una confezione, cioccolato fondente a pezzi e cannella .
  • Continuate in questo modo fino alla fine degli ingredienti, sempre mescolando, fino ad ottenere una pasta ben amalgamata.
  • Coprite con un coperchio e lasciate riposare per almeno un giorno. 
  • Per la sfoglia di copertura fate un cerchio con la farina e nel foro centrale mescolate tutti gli ingredienti partendo dallo zucchero come base, poi le uova, e poi tutto il resto fino al lievito che va aggiunto per ultimo. 
  • Mescolate bene e poi rapidamente unitevi la farina lavorando il tutto molto delicatamente fino ad ottenere una pasta liscia e compatta.
  • Fatene una palla e copritela con un tovagliolo bianco bagnato. 
  • Fatela riposare una diecina di minuti. Intanto scaldate il forno a 200 ºC. 
  • Prendendo un pezzetto di pasta per volta, tiratela in una sfoglia non molto sottile.
  • Con il ripieno fate delle strisce compatte alte un dito sopra la sfoglia. 
  • Quindi, girate la parte su se stessa in modo da coprire il ripieno per intero.
  • Con la rotellina da dolci separate dal resto della sfoglia il rotolo ottenuto e con un coltello bagnato fate dei tagli trasversali formando delle mattonelle che metterete da parte. 
  • Quando avete esaurito gli ingredienti, preparate delle teglie da forno unte e infarinate.
  • Sistematevi sopra i dolci ad una giusta distanza, in modo che cocendo non si uniscano tra di loro. Infornate e fate cuocere fino a che non abbiano preso un buon colore dorato in superficie.
  • Levateli allora dal forno e copriteli con un velo di di cioccolato fondente sciolto a bagno maria sulla quale verserete a pioggia delle mandorlle.
  • Fate asciugare e raffreddare bene prima di riporli.
  • E' un pò lungo come procedimento, ma ne vale la pena fidatevi.
Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

1 commenti :

  1. Anche le calorie non sono poche perché i petrali sono veramente un mix di tutto, dal cacao alla frutta secca, rigorosamente locale e ancora dallo zucchero al miele biologico ma, almeno una volta all’anno (e anche di più), un peccato di gola natalizio non guasta!

    RispondiElimina

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti