}
Ricette facili e veloci , ma anche creative
Il meglio della Cucina Italiana
+ 5.000 ricette deliziose.
Home » , » Spàtzli, gnocchetti che si preparavano già nel Medioevo, un'altra ricetta tradizionale altoatesina.

Spàtzli, gnocchetti che si preparavano già nel Medioevo, un'altra ricetta tradizionale altoatesina.

Pubblicato da Maia Susana Diaz il giovedì 7 febbraio 2013 | 19:42:00

spatzli
Un'altra ricetta tradizionale altoatesina: gli spàtzli. Il nome di questi gnocchetti, che si preparavano già nel Medioevo, deriva da un'antica parola sveva, cioè del Sud-Ovest della Germania, che significa piccoli passeri proprio perché hanno una forma tondeggiante come quei volatili.
Gli spätzli trovano sempre più impiego nella cucina extraregionale. In Alto Adige sono spesso utilizzati come contorno nei secondi piatti, soprattutto di carni con salse. Nelle altre regioni italiane, invece, sono esclusivamente un primo piatto che mostra vaghe analogie con le trofie liguri, essendo entrambi prodotti con un impasto di acqua e farina cui si uniscono, nel caso degli spätzli, spinaci lessati.

Ingredienti principali:
patzli 
speck
brodo di carne  



Ricetta per persone n.
4
Ingredienti:
patzli: g 400
speck: g 12
una cipolla
un mazzetto di erba cipollina
burro: g 30
grana grattugiato: g 50
olio extravergine di oliva
sale
pepe


Preparazione: 40’
  • Pelate la cipolla, tagliatela a fette, rosolatela in una casseruola con l'olio, unite lo speck ridotto a listarelle e  continuate a rosolare per 5 minuti.
  • Insaporite con un pizzico di sale e di pepe, cosparge­te con l'erba cipollina sminuzzata e amalgamate.
  • Cuocete gli spàtzli in acqua salata; quando riaffiora­no, scolateli con una schiumarola.
  • Immergeteli in una pentola con acqua fredda per farli intiepidire.
  • Scolateli nuovamente, distribuiteli in un tegame unto con il burro, in­saporiteli con un pizzico di sale e mescolateli con un cucchiaio di le­gno, in modo che non si attacchino.
  • Trasferite gli spàtzli nella cas­seruola con il condimento, portate sul fuoco e amalgamate per qual­che minuto, quindi disponete la preparazione nel piatto da portata e cospargetela con il grana grat­tugiato.
Servite gli spätzli con un vino bianco composto, come l’Alto Adige Chardonnay o il Valcalepio Bianco.


 

Ricerca personalizzata
Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sulla maglietta per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
SHARE

A proposito di: Maia Susana Diaz

Ho deciso di aprire questo blog, per condividere insieme ad altre persone la passione che ho per la cucina, da qui il titolo del blog, non mancheranno ricette classiche, rivisitate, personali e cercherò di spaziare il più possibile. Le ricette che troverete rispecchiano il mio quotidiano, spero di riuscire per quanto sia la mia modesta esperienza di poter esservi utile nei miei consigli, perchè qualunque cosa decidiate di fare, la cucina richiede tempo, amore e passione.

0 commenti :

Posta un commento

Archivio Ricette

vini, vitigni, Italia, barolo, lambrusco, chianti, dolcetto Calabria, ricette, cucina, gastronomia cucina calabrese, piatti tipici, mustica, ricette cucina, gastronomia cucina calabrese, dolci, dessert, ricette, cucina cucina siciliana, ricette, gastronomia cannoli, pasticceria siciliana, ricette, cucina ricette, cucina ligure, gastronomia, pesto cucina norvegese, ricette cucina, primi, secondi, dolci, dessert paella valenciana, ricette cucina, Spagna, primi, secondi ricette cucina piemontese, bagna cauda, primi, secondi, dolci

I miei preferiti